Il Progetto AMVA Neet chiude con un anno di anticipo: esauriti i fondi

AMVA NEET

Il progetto AMVA Neet ha esaurito i fondi. Il programma di inserimento aziendale rivolto ai giovani che non studiano e non lavorano che aveva preso il via lo scorso 23 settembre è arrivato al capolinea con un anno di anticipo. Il progetto, infatti, sarebbe dovuto rimanere aperto fino al 31 dicembre 2014, permettendo a migliaia di ragazzi di iscrivere il proprio curriculum nella banca dati in attesa di essere contattati dalle aziende accreditate. Tuttavia lo scorso 30 dicembre, sul sito di Italia Lavoro è apparso il comunicato che annunciava la chiusura anticipata del progetto a causa dell’esaurimento dei fondi.

Questo l’avviso così come apparso sul portale Clic Lavoro: “In ragione dell’elevato numero di richieste pervenute, tali da esaurire i fondi disponibili, la data di chiusura del bando, originariamente prevista per il 31 dicembre 2014, è anticipata al 30 dicembre 2013 – Le domande pervenute dopo la data del 30 dicembre 2013 all’indirizzo [email protected] non saranno prese in considerazione”.

Una vera e propria beffa per tutti i ragazzi che hanno guardato all’iniziativa come una concreta possibilità per uscire dal cono d’ombra della disoccupazione e che invece hanno avuto solo 3 mesi, invece che 13, per accreditarsi al progetto.

Immediate le critiche sui social network: “Finalmente si chiude sta schifezza di iniziativa che non ha fatto altro che farci sentire presi per i fondelli che la metà basta – si sfoga su Facebook una giovane – Imprese che si mettono d’accordo con i loro prescelti tirocinanti o che addirittura utilizzano il progetto per pagare chi già lavora al loro interno. E parlo perché so per certo. Non tanto per dire”.

“Ma se sono finiti i fondi e nessun tirocinio è stato attivato…dove sono i soldini?O meglio chi ha goduto grazie alle difficoltà dei giovani laureati del Sud?” si domanda sul social un altro ragazzo.

Domande cui dovranno rispondere nei prossimi giorni i responsabili del progetto che dovranno spiegare, quantomeno, l’errore di progettazione che ha accorciato la vita del Programma AMVA Neet di un intero anno.

 

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Studente morto a Lecce. Le associazioni: "Più sicurezza nelle nostre scuole"

Next Article

Nominati gli esperti del Cepr, l'organismo di consulenza per le politiche di ricerca

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.