Il post-Trombetti

Elezioni per il nuovo Rettore della Federico II. Tra candidature ufficiali e ipotesi: Massimo Marrelli, Giovanni Persico, Paolo Masi.

L’art. 12 dello Statuto dell’Università degli Studi di Napoli Federico II al comma 5 stabilisce che “in caso di anticipata cessazione, le funzioni del Rettore sono assunte dal Decano (attualmente il prof. Bruno Iossa) dei professori ordinari, che provvede a convocare il corpo elettorale tra il trentesimo ed il sessantesimo giorno successivo alla data di cessazione” e, dopo la convocazione del Magnifico Rettore Trombetti nella giunta Caldoro, la prestigiosa università partenopea dovrà chiamare alle elezioni i professori, i ricercatori e i rappresentanti degli studenti. Le prime elezioni si terranno il 28 giugno.
Trombetti, guidava l’ateneo federiciano dal 2001 e, nella giunta regionale di Caldoro, subentra a Nicola Mazzocca ricoprendo il ruolo di Assessore all’Università e alla Ricerca scientifica.
E per quanto riguarda il post-Trombetti? Sono pochi i nomi che fino ad adesso ronzano tra i corridoi: Massimo Marrelli, Presidente del Polo delle Scienze umane; Giovanni Persico, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia che ha però dichiarato di non volersi candidare e qualcuno ha parlato anche di Paolo Masi, Preside della Facoltà di Agraria. Nomi importanti che hanno ampi consensi nel mondo universitario, vedremo chi sarà alla guida dell’antica università campana per il quadriennio 2010/2014.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Caravaggio in scena

Next Article

Docenti di lingue per l'Istituto Plinio

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".