Il lavoro dei sogni con la Nasa: 18 mila dollari per stare sdraiati a letto e fumare cannabis per 70 giorni

Stare sdraiati a letto per 70 giorni senza dover fare nulla se non leggere, rilassarsi, fumare un po’ di cannabis ed essere persino pagati 18 mila dollari per farlo: è il lavoro proposto dalla NASA nell’ambito del suo programma di ricerca Bed Test Studies.
Il progetto mira a studiare  i benefici e gli effetti negativi dell’inattività e dello scarso movimento sul corpo umano così da sviluppare soluzioni utili agli astronauti. Le ridotte attività fisiche, infatti, serviranno a simulare le condizioni a gravità zero cui sono sottoposti uomini e donne durante le lunghe permanenze a bordo delle stazioni spaziali.
I soggetti selezionati per il progetto Bed Test Studies verranno divisi in due gruppi: al primo verrà richiesto di stare il più possibile a pancia in giù sul proprio letto e di fumare sistematicamente cannabis in modo da favorire il rilassamento muscolare e ricreare così condizioni simili a quelle a gravità zero. Al secondo gruppo, invece, verrà semplicemente richiesto di stare più a proprio agio possibile sul letto.
I ricercatori della Nasa potranno così indagare i cambiamenti che intervengono nell’organismo in seguito a una posizione fissa perdurante (da sdraiati, appunto) a livello cardio-circolatorio e muscolo-scheletrico.
I “fortunati” che verranno testati, oltre a potersi rilassare su un letto per i prossimi 70 giorni, fumando regolarmente cannabis, riceveranno un pagamento di circa 18 mila dollari.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di martedì 01 marzo

Next Article

“Scuola: Spazio al tuo futuro”, il progetto che porta la tecnologia aerospaziale nelle aule

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".