Il cuoco dispettoso che inventò le Chips

Chi non ha mai mangiato le patatine fritte? Le conosciamo tutti, ma sono pochissimi coloro che sanno la storia del cibo preferito dai piu’ piccoli e non. Le patatine fritte sono uno dei cibi più apprezzati del nostro secolo, ma chi le ha inventate?
Rotonde, sottili e croccanti, in Italia semplicemente note come “Chips“, furono inventate da George Crum, un cuoco americano di origini indiane. L’idea di friggerle venne allo chef statunitense non di certo per appagare il palato dei suoi clienti, ma per ripicca verso un cliente troppo pretenzioso.

Si narra infatti che nel 1853 in un ristorante di New York, il “Moon Lake Lodge resort”, un cliente incontentabile aveva mandato indietro per tre volte un piatto ritenendo che le patate, servite per contorno, erano tagliate in modo troppo spesso. Il cuoco infastidito volle vendicarsi tagliandole così sottili da non poterle mangiare con la forchetta.

Il malcapitato però le trovò divine. L’alimento fu così apprezzato in seguito da far diventare il ristorante molto famoso. In poco tempo attraverso il passaparola, l’alimento fu commercializzato e si avviò alla conquista del mondo. Nel 1920 vennero inventate poi le buste per patatine fritte che oggi troviamo in circolazione ovunque.

Un’invenzione che ha cambiato, spesso anche in negativo, le abitudini alimentari di molte popolazioni del globo, soprattutto quelle occidentali.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La foto piu' ritwittata di sempre? Obama e consorte dopo il trionfo

Next Article

Fukushima: ad un anno di distanza raddoppiano i costi di decontaminazione

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".