Green economy, opportunità con il progetto Leonardo

opportunità green economy

Green economy opportunità con  Leonardo, progetto europeo per l’apprendimento continuo, che mette a disposizione 120 borse di studio per giovani studenti che vogliano lavorare all’estero.

Il bando è rivolto ai giovani di tutta Italia che abbiano da poco terminato gli studi superiori o ad universitari e che siano in cerca d’impiego.

Per 11 settimane i selezionati svolgeranno un tirocinio formativo in uno dei paesi ospitanti (Regno Unito; Spagna; Francia; Grecia; Lituania; Irlanda; Portogallo; Galles; Germania; Slovenia).

Il fine del progetto è proporre un percorso di arricchimento curriculare all’estero che accresca conoscenze, abilità e competenze con riferimento alle professioni del settore dellagreen economy” e in particolare delle energie rinnovabili, architettura ecocompatibile, agricoltura sostenibile e potenzi l’occupabilita’  nel mercato del lavoro dei tirocinanti.

Requisiti minimi sono l’essere maggiorenni, disoccupati, inoccupati o in cerca di primo impiego, non avere usufruito in passato di una borsa di Mobilità Leonardo da Vinci – Azione PLM, e la buona conoscenza della lingua del Paese di destinazione o della lingua veicolare per il Paese di destinazione.

Il bando individua poi tre settori specifici di intervento: agricoltura sostenibile; energie rinnovabili; architettura eco-compatibile, e si rivolge in via preferenziale a candidati che posseggano requisiti in tali settori (agronomi, periti agrari, agrotecnici, biotecnologi agroindustriali, economi ed amministratori delle imprese agricole, economi del sistema agroalimentare e dell’ambiente, tecnici forestali, viticoltori ed enologi, laureati in ingegneria, scienze ambientali, energy manager, esperti in gestione dell’energia, laureati in architettura, geometri, periti tecnici, ger, Esperto in energie rinnovabili e sostenibilità ambientale, Green marketing manager, etc.).

Per maggiori info

Bando – https://dl.dropboxusercontent.com/u/16671764/EMY%202012.pdf

Sito di riferimento – https://www.csaurora.it/csa/index.php?option=com_content&view=article&id=1313%3A14-progetto-emy-&catid=31%3Atirocini&Itemid=3

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Napoli, addio al Prof Benedetto Gravagnuolo

Next Article

Giovani, 9mila fuggono in Cina per un futuro migliore

Related Posts
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.