Napoli, addio al Prof Benedetto Gravagnuolo

Benedetto Gravagnuolo

 

Se ne è andato dopo una lunga malattia Benedetto Gravagnuolo, ex preside della facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli. Docente ordinario all’ateneo federiciano e direttore del Dipartimento di Storia dell’Architettura e restauro, Gravagnuolo è stato un prolifico autore e studioso, insignito nel 2005 del Premio Internazionale «Sebetia-ter» con medaglia conferita dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Durante la sua lunga carriera da pubblicista ha collaborato anche con il Corriere del Mezzogiorno.

LA CARRIERA – Gli articoli del professor Gravagnuolo, come ricorda il suo stesso giornale, sono stati pubblicati in Italia, ma anche all’estero su riviste come Bauwelt, Skyline , 9-H Architectural Magazine, Domus. L’università Sorbonne di Parigi, la Columbia University di New York, l’Architectural Association School di Londra e le facoltà di Architettura di Madrid e Atene hanno ospitato le conferenze di Gravagnuolo in 38 anni di carriera. A 25 anni, il 26 febbraio 1975, l’iscrizione all’albo dell’Ordine degli architetti di Napoli del cui consiglio direttivo fu membro dal 1990 al 1993. Dal ’96 con Paolo Portoghesi, Sandro Benedetti, Luciano Semerani, Antonio Monestiroli entrò a far parte del Gruppo nazionale di architettura del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr).

LA COLLABORAZIONE CON COMUNE E MINISTERO – Presidente della Commissione edilizia del Comune di Napoli con l’amministrazione Bassolino dal febbraio 1998 al gennaio 2000, tra il ’98 e il ’99 fu anche consulente dell’assessorato alla Vivibilità di palazzo San Giacomo, negli stessi anni in cui risale la sua collaborazione con il dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio per la redazione della «Analisi storica dei centri urbani della vallata del Sarno» dopo la tragica alluvione del maggio 1998. Consulente a più riprese del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, a partire dal maggio 2005 era stato nominato membro del comitato scientifico del Palazzo delle Arti di Napoli (Pan).

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Master, Milano meglio di Roma

Next Article

Green economy, opportunità con il progetto Leonardo

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale