Gli Highlander dello sport: Valentina Vezzali e Dino Zoff a Roma Tre

highlander dello sport

Campioni senza età. Appuntamento il 22 gennaio 2014, all’Università Roma Tre per l’incontro “Gli Highlander dello sport”. Presso l’Aula 5 del Dipartimento di Giurisprudenza interverranno Valentina Vezzali, sei medaglie d’oro alle Olimpiadi nel fioretto, che vuole partecipare ai Giochi di Rio a 42 anni, e Dino Zoff, che a 40 anni vinse il Mondiale di calcio nel 1982.

Quarantenni, ma campioni. Avviati verso i cinquanta, ma ben piazzati sul podio di un’Olimpiade, o di un Mondiale. Ambiziosi, esperti, per niente appagati dagli anni vissuti, dai trionfi conquistati, magari dai figli avuti tra una pausa dell’attività agonistica e l’altra.

Una categoria in crescita, quella dei campioni di longevità, un pianeta che sta riscrivendo la storia dello sport. Partendo dalla vita di tutti i giorni, in cui sempre più amatori si spingono oltre i loro confini per migliorare le proprie prestazioni in pista, su strada, in palestra. A qualsiasi età.

L’iniziativa è coordinata dall’Ufficio Iniziative Sportive dell’Università degli Studi Roma Tre e il quotidiano La Repubblica pConducono Diego Mariottini (Comunicazione Sport Roma Tre) e Mattia Chiusano (caposervizio “La Repubblica”). Interverranno Enrico Sisti (giornalista “La Repubblica”) e il Prof. Giacomo Marramao (Presidente Scuola di Lettere, Filosofia e Lingue).

L’evento si avvale della collaborazione delle Associazioni USACLI e UISP e rientra nel ciclo di conferenze dal titolo “In Facoltà, per Sport”. Con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport di Roma Capitale e del CONI Lazio.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il rapporto: "Giovani italiani non trovano lavoro perché non soddisfano le richieste delle aziende"

Next Article

"Meno compiti, più musei": l'invito del Ministro Carrozza

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".