Garanzia Giovani: al via la “fase due”

Mercoledì 10 dicembre conferenza stampa per illustrare le novità sull’attuazione del programma

 

Conclusa la fase di avvio, dedicata essenzialmente all’implementazione dell’infrastruttura tecnologica e delle procedure tecnico-amministrative, Garanzia Giovani entra nella “fase due”, quella della presa in carico effettiva, da parte dei centri per l’impiego e delle agenzie accreditate, degli oltre 330.00 giovani che si sono finora registrati.

Si entra, insomma, nel vivo del programma, con l’attuazione concreta delle misure che offrono un ventaglio di opportunità ai giovani, con l’obiettivo di migliorare la loro occupabilità.

Per illustrare le novità che caratterizzeranno l’attività dei prossimi mesi, a partire dall’aggiornamento grafico e funzionale del sito nazionale e dalle iniziative che puntano ad accrescere l’efficacia delle misure previste dal programma, si terrà una conferenza stampa mercoledì 10 dicembre, alle ore 11.30, presso la sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in Via Vittorio Veneto 56, Roma.

Oltre al Ministro, Giuliano Poletti, parteciperanno all’incontro Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, e Lucia Valente, Assessore al Lavoro della Regione Lazio.

Saranno inoltre presenti quattro giovani che hanno ricevuto un’opportunità concreta da Garanzia Giovani e che racconteranno la loro esperienza.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La solidarietà degli studenti a Pino Maniaci: "La mafia si combatte dalle scuole e dalle università"

Next Article

#Turboblogging, al via la seconda edizione

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.