Furto alla Federico II

Oggi, 22 aprile, tra lo spacco di Storia del Diritto Romano e Istituzioni di Diritto Privato mi sono recata come sempre al bar dell’ateneo per prendere un caffè con una mia amica. Tornata dal bar mi rendo conto che nella borsa non ho più il cellulare, lo cerco disperatamente ma la cosa è ovvia: mi è stato rubato chissà da quale individuo!
Voglio quindi gridare al mondo intero che non mi sembra giusto che dei soggetti come questi vengano a studiare il diritto, quindi le leggi, quindi il comportamento di un onesto cittadino in una gloriosa università come la nostra!
Martina Gaudino (Napoli – Università degli Studi “Federico II”)
P.s. Credo che questo articolo meriti di essere pubblicato, almeno portando sempre con noi le borse evitiamo che questi loschi individui agiscano ancora!

Total
0
Shares
2 comments
  1. Giusto! è una vergogna! E’ assurdo che in un paese libero come il nostro, dobbiamo avere limitazioni di ogni sorta. Ed è ancora piu assurdo che in un Ateneo accada cio’, dove gli studenti dovrebbero essere accomunati da intenti dello stesso tipo, in generale e nello studio. Nel particolare caso, poi, di studi che riguardano il codice legislativo è vergognoso che non si pensi un attimo in piu’ prima di commettere un atto tanto ingiusto. Diciamo NO ai furti! Basta!

Lascia un commento
Previous Article

Puglisi, Iulm: "L'università cerca pace"

Next Article

World Book Day, il libro mette le ali

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".