Funzionari amministrativi a Napoli

Il Comune di Napoli ha indetto un concorso pubblico per esami, per 31 posti di Funzionario Amministrativo, nel ruolo di personale della segreteria della Giustizia Amministrativa.

Il Comune di Napoli ha indetto un concorso pubblico per esami, per 31 posti di Funzionario Amministrativo, terza area, fascia retributiva F1, del ruolo del personale di segreteria della Giustizia Amministrativa.
Titoli di studio per accedere al concorso:
diploma di laurea (DL) in giurisprudenza o in economia e commercio o
diplomi di laurea equipollenti, ovvero:
– laurea magistrale (LM) in giurisprudenza (LM/01) o in scienze delle Pubbliche amministrazioni (LM/63) o in scienze dell’economia (LM/56) ovvero:
– laurea specialistica in giurisprudenza (22/S) o laurea specialistica in scienze dell’economia (64/S) o laurea specialistica in scienze delle pubbliche amministrazioni
(71/S) ovvero:
– laurea triennale (L), di cui al D.M. 4 agosto 2000, appartenente alla classe
L/2 (scienze dei servizi giuridici) o alla classe L/19 (scienze dell’Amministrazione) o
alla classe L/31 (scienze giuridiche) o alla classe L/28 (scienze economiche) ovvero:
– laurea triennale, di cui al D.M. 16 marzo 2007, appartenente alla classe
L/14 (scienze dei servizi giuridici) o alla classe L16 (scienze dell’Amministrazione e
dell’organizzazione) o L/33 (scienze economiche).
Vecchio ordinamento
Il candidato in possesso di un diploma di laurea rilasciato secondo il vecchio ordinamento che trovi corrispondenza con più classi di lauree specialistiche o
magistrali dovrà trasmettere all’Ufficio Affari Generali e del Personale della Giustizia amministrativa – Piazza Capo di Ferro n.13 00186 Roma – il certificato con il quale l’ateneo che gli ha conferito il diploma di laurea attesti a quale singola classe è equiparato il titolo di studio posseduto.
Per ulteriori informazioni, scaricare i bando del concorso

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Musica e Lettere: Master a RomaTre

Next Article

CNRU invita alla mobilitazione

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.