Fisciano, il sindaco dice stop ai cortei funebri, “creano caos”

Schermata 2013-01-29 a 14.03.00

Mai più cortei funebri a Fisciano. Fa discutere l’ordinanza del sindaco Amabile riguardanti i funerali nel piccolo centro del salernitano.

Secondo il primo cittadino, infatti, i cortei provocherebbero in primis un fastidioso blocco del traffico, senza parlare poi del danno all’immagine del paese, noto come città universitaria,  nei confronti dei turisti.

Nell’ordinanza, che andrà in vigore dal 1° marzo, si legge che “il corteo è concesso solo dalla casa dell’estinto fino alla più vicina cappella rionale dove, dopo la funzione religiosa, la folla dovrà sciogliersi”.

Per l’Amministrazione il temporaneo blocco del traffico provocato dai cortei funebri è responsabile di elevati livelli di inquinamento atmosferico ed acustico, superiori ai limiti della vivibilità, con conseguente disagio per gli abitanti e inumerosi turisti del paese.

E non finisce qui. Multe salate sono previste per chi non rispetta le regole, dai 39 ai 159 euro. Secondo gli ultimi dati Istat nel 2010 a Fisciano sono morte 104 persone,: una ogni tre giorni.

Chissà cosa ne pensano gli studenti dell’Università di Salerno, che ogni giorno si recano in massa proprio a Fisciano, sede principale del campus.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Legge anti-gay, prof protesta ma rischia il licenziamento

Next Article

Pose provocanti e inni alla droga su twitter, indagata una prof

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".