Fiat Melfi: 100 posti di lavoro con Contratto sviluppo

In arrivo nuovi posti di lavoro in Basilicata presso lo stabilimento Fiat di Melfi. Il Gruppo FCA ha sottoscritto un Contratto di sviluppo con Invitalia per potenziare alcuni siti produttivi italiani. L’iniziativa porterà ben 100 nuove assunzioni nella fabbrica automobilistica situata in provincia di Potenza. Ecco cosa sapere sulle opportunità di lavoro a Melfi che saranno create e come candidarsi per lavorare in Fiat.
La notizia è stata diffusa attraverso un recente comunicato pubblicato sul portale web dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa – Invitalia. La società del Ministero dell’Economia, che si occupa di promuovere lo sviluppo economico e imprenditoriale nel nostro Paese, ha firmato, il 6 dicembre scorso, un accordo con il Gruppo FCA – Fiat Chrysler Automobiles per il Contratto di sviluppo finalizzato al potenziamento degli stabilimenti di Melfi (Potenza), in Basilicata, e di Orbassano e Mirafiori (Torino), in Piemonte.

L’intesa prevede nuovi investimenti per un totale di 136,6 milioni di euro entro il 2022, che serviranno a sviluppare i siti produttivi. La maggior parte dei fondi, precisamente 100 milioni di euro, riguarderanno lo stabilimento di Melfi. La società FCA Melfi srl ha presentato, infatti, un programma di sviluppo industriale nel settore automotive che comprende l’ampliamento della capacità produttiva della fabbrica potentina, in vista del lancio dell’automobile Jeep Compass nella versione PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle), e un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per produrre veicoli con propulsione puramente elettrica, da realizzare negli impianti di Orbassano, Torino e Melfi.

Grazie al Contratto di sviluppo saranno creati nuovi posti di lavoro Fiat a Melfi. L’accordo consentirà da una parte di reintegrare 3.458 lavoratori temporaneamente in esubero e dall’altra di assumere 100 nuovi addetti. Con ogni probabilità le assunzioni a Melfi riguarderanno prevalentemente operai e tecnici, considerando che saranno finalizzare alla crescita della capacità produttiva per la produzione del nuovo modello Jeep. E’ facile immaginare che non mancheranno le opportunità di impiego anche per altri profili.

Gli interessati alle future assunzioni Fiat e alle opportunità di lavoro a Melfi presso lo stabilimento FCA possono visitare questa pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo, per prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi online a quelle di interesse, inviando il curriculum vitae.

Al momento sono diverse le offerte di lavoro Fiat Chrysler Automobiles attive sul territorio nazionale. Per ulteriori informazioni sulle selezioni in corso e sulle modalità di recruiting mettiamo a vostra disposizione questo approfondimento.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Di cosa hanno bisogno le Università italiane secondo il neoministro Manfredi

Next Article

Confindustria, ministero di Università e Ricerca è un segnale positivo

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.