Exit poll e voto, un gioco da videogame

Schermata 2013-02-25 a 18.11.09
C’è chi vuole trasformare l’attesa dei primi exit poll in un gioco. E ci è riuscito.
Indie Vault, la più grande comunità indipendente italiana di sviluppatori di giochi, ha invitato i disegnatori di videogames a interpretare il tema: “elezioni 2013” e ha creato 5 videogames all’insegna dell’ironia.
Mentre si attendono i risultati, quindi, si può anche stemperare l’attenzione provando uno dei videogiochi che hanno come protagoniste proprio le urne.

Le idee che sono emerse sono davvero tante e divertenti. Elettori, politici, animali e persino marionette si sfidano all’ultimo duello.
Gli sviluppatori avevano solo pochi giorni di tempo per tirare fuori le loro idee. In un tempo brevissimo – dal 13 al 21 febbraio – i game designer hanno creato 5 giochi, disponibili ora online e di facile accesso per tutti gli utenti.
In “Master of clowns”, i leader in corsa alle politiche sono delle marionette dotate di manganello.

Berlusconi è Berlusquoni e Bersani è Bersanella. In “the wrong lizard”, l’elettore è un povero omino grigio e il compito del giocatore è migliorare il suo atteggiamento.
La Politicazza nella Piazza”, invece, un gioco di Fabio Paccosi, propone un videogame il cui obiettivo è “spararle più grosse”. Il punto di vista è quello del politico che deve portare avanti la sua campagna elettorale. Raccontando bugie, sarà possibile diventare premier e governare il Paese.

In “Cani e pecore”, invece, gli elettori sono pecore chiuse in un recinto e i leader politici sono i guardiani che hanno il compito di chiuderli in un recinto.
“Status Quorum” elabora l’idea del compito del cittadino che si impegna a mantenere lo stato di fatto per sempre, come un equilibrista silenzioso che deve svegliare dal sonno gli italiani.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Le elezioni aumentano il rischio di infarto

Next Article

Movimento 5 Stelle, Dario Fo: “Questa è la straordinaria vittoria dei giovani”

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".