Estate: poche regole per arrivare pronti alla prova costume

prova bikini

Estate, tempo di vacanze, caldo e spiagge: un periodo in cui, piu’ che in altre stagioni dell’anno, il corpo e l’apparato digerente, a dispetto di quanto ci si puo’ attendere, sono sottoposti a forte stress. Diete dimagranti dell’ultimo minuto, grande caldo e rischio disidratazione, sedentarieta’ ed eccessi alimentari possono rappresentare una minaccia spesso sottovalutata. Per questo l’Associazione italiana dei Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (Aigo) ha stilato un decalogo con le buone regole per prenderci cura dell’apparato digerente durante il periodo estivo. La prima regola, secondo gli specialisti, e’ quella di evitare diete dimagranti drastiche e, quindi, di sfuggire il mito collettivo della “prova-costume”. L’alimentazione deve essere bilanciata: ogni pasto deve contenere carboidrati, proteine, fibre e vitamine e pochi grassi, soprattutto quelli saturi. La seconda regola e’ quella di aumentare l’assunzione di acqua: costituisce la scelta migliore per placare la sete ed e’ un elemento chiave per mantenere il corpo in buona salute. “Con alti livelli di umidita’, il sudore non evapora rapidamente: questo impedisce al corpo di rilasciare calore in modo efficiente e quindi e’ necessario bere anche quando non si avverte sete”, hanno detto gli specialisti dell’Aigo. Terza regola: consumare pasti leggeri, nutrienti e non grassi; il grasso ha un effetto termico, cioe’ porta il corpo a produrre calore. “E’ importante tenere presente che si puo’ cucinare e condire cibi gustosi anche con solo uno o due cucchiai di olio di oliva a pasto”, hanno sottolineato gli esperti.

IL DECALOGO PER SUPERARE LA PROVA BIKINI

L’Aigo ha stilato un decalogo per insegnare come prendersi cura dell’apparato digerente durante il periodo estivo. Ecco i consigli degli specialisti:

1) DIETE. Evitare diete dimagranti drastiche, sfuggire il mito collettivo della ‘prova-costume’. L’alimentazione deve essere bilanciata: ogni pasto deve contenere carboidrati, proteine, fibre e vitamine e pochi grassi, soprattutto quelli saturi;

2) ACQUA. Aumentare l’assunzione di acqua: costituisce la scelta migliore per placare la sete ed e’ un elemento chiave per mantenere il corpo in buona salute. Con alti livelli di umidita’, il sudore non evapora rapidamente: questo impedisce al corpo di rilasciare calore in modo efficiente e quindi e’ necessario bere anche quando non si avverte sete;

3) GRASSI. Consumare pasti leggeri, nutrienti e non grassi; il grasso ha un effetto termico, cioe’ porta il corpo a produrre calore. E’ importante tenere presente che si puo’ cucinare e condire cibi gustosi anche con solo uno o due cucchiai di olio di oliva a pasto;

4) BEVANDE. Evitare caffeina, bevande gassate o ad alto contenuto di zucchero. Queste bevande, infatti, contengono conservanti, coloranti e zuccheri;

5) ALCOL. Limitare il consumo di alcolici: anche chi e’ in buona salute deve consumare al massimo uno o due bicchieri di vino al giorno.

E ancora:

6) FRUTTA. Aumentare l’assunzione di frutta fresca sotto forma di insalate, frullati e centrifugati freschi, preferibilmente senza zucchero. Anche la frutta secca a guscio e’ salutare, ma 3 noci o 4 mandorle al giorno sono sufficienti;:

7) DOLCI. Evitare gli alimenti zuccherati, preferire gli zuccheri naturali disponibili da frutta e verdura. Chi ha problemi di sovrappeso o fegato grasso non dovrebbe tuttavia eccedere i 400 grammi di frutta fresca (o 700 g di anguria) al giorno;

8) SALE. Evitare l’assunzione di cibi molto salati: l’uso del sale va minimizzato. Allo stesso modo, e’ meglio evitare il consumo di cibi fritti;

9) IGIENE. Fare massima attenzione alle norme di igiene nella manipolazione e preparazione dei cibi: in estate aumenta il rischio di infezioni alimentari;

10) SPORT. Fare attivita’ fisica regolare (almeno 3-5 volte alla settimana) di intensita’ moderata (camminata veloce, bicicletta, nuoto) per almeno 30-60 minuti.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Inventato il mantello che rende invisibili

Next Article

PRIMA PROVA: "USCIRA' D'ANNUNZIO"

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale