“Ero stanco dell’asilo volevo tornare a casa”. Bimbo di 4 anni ritrovato dalla polizia.

A soli quattro anni esce da scuola e se ne va in giro da solo per la città.Ma la cosa che fa discutere è che  sembra che nessuno a scuola si sia accorto dell’assenza del piccolo. La madre e le nonna sono state le prime ad accorgersi dell’assenza del bimbo quando sono andate a prenderlo come ogni giorno alle 16 e disperate non l’hanno trovavano.Il personale della struttura, preoccupato e imbarazzato, non riusciva a giustificare l’assenza del minore. Per ritrovarlo c’è voluta  quasi un’ora. Il bambino stava bene e passeggiava tranquillo lungo la strada che lo avrebbe portato a casa.

L’allarme era partito ieri da una scuola di via Antonino Pio, fra la via Cristoforo Colombo e la via Ostiense. A trovarlo una delle pattuglie di polizia partite subito alla ricerca del bimbo. «Ero stufo di stare a scuola, mi annoiavo. Volevo tornare a casa» – avrebbe spiegato il piccolino ai poliziotti che lo hanno fermato e portato al sicuro.

Ora toccherà ai poliziotti del commissariato Colombo, diretto da Agnese Cedrone, proseguire l’indagine, capire come sia potuta accadere una cosa simile ed accertare eventuali responsabilità.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Bari. Ripetizioni private diventano incubo per 4 minorenni

Next Article

L'Odissea di Ivan "Srl? Soldi buttati per un'illusione"

Related Posts
Leggi di più

Scuole occupate, nessuna retromarcia sulle sanzioni agli studenti: “Ci sono 500mila euro di danni. Qualcuno deve pagarli”

Il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale del Lazio, Rocco Pinneri, conferma la linea dura sulle denunce (e richiesta di risarcimento dei danni) nei confronti degli studenti che prima di Natale avevano occupato diversi istituti. "Una cosa è manifestare democraticamente, un'altra violare il diritto all'istruzione" ha detto. Oggi nuovo incontro con il movimento de "La Lupa".
Leggi di più

Covid, in arrivo nuove regole a scuola: Ffp2 gratis per gli studenti in autosorveglianza e stop ai certificati medici per tornare in classe

In arrivo un nuovo decreto per cercare di semplificare e uniformare le regole sui contagi a scuola. Si cercherà di alleggerire il carico dei tamponi sia alle famiglie che alle Asl abolendo l'obbligo, oggi in vigore per le scuole primarie, quando c'è soltanto un caso positivo nel gruppo classe. E alle superiori per tornare in classe non servirà più il certificato medico ma solo un tampone rapido.