Educazione civica, concorso Parlawiki Il vocabolario della democrazia

Educazione civica – Concorso Parlawiki Il vocabolario della democrazia Guardate i video e votate on line il migliore.

Educazione civica – Concorso Parlawiki Il vocabolario della democrazia Guardate i video e votate on line il migliore.

La Camera dei deputati promuove in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione il Progetto – Concorso “Parlawiki”, rivolto alle classi quinte delle scuole primarie ed alle scuole secondarie di primo grado.

Gli studenti partecipanti sono chiamati, attraverso la discussione e il lavoro in classe, ad individuare un argomento sulla base del quale realizzare un lavoro, approfondirne il contenuto, elaborarne il titolo ed esprimendo le loro idee.
L’elaborato volto a descrivere il concetto di democrazia e di attività parlamentare alla luce delle norme costituzionali, secondo l’interpretazione dei ragazzi, deve avere le caratteristiche dell’originalità.

I prodotti selezionati vengono così pubblicati sul portale “Camera Giovani” e sottoposti in tal modo a votazione on line da parte degli utenti per l’individuazione delle classi vincitrici, per ciascuno dei due ordini.

A conclusione della votazione on line gli elaborati risultati vincitori vengono premiati durante una manifestazione loro dedicata all’interno di Palazzo Montecitorio, subordinatamente alla cessazione della situazione emergenziale ancora in atto.

Si è conclusa la fase di selezione dei lavori pervenuti secondo le modalità e nei tempi prescritti, scegliendo i cinque migliori elaborati per ciascuna delle due categorie scolastiche ammesse alla partecipazione dell’edizione 2020-2021 del Concorso “Parlawiki”. Gli elaborati sono, pertanto, pubblicati e visionabili sul sito Camera Giovani della Camera dei deputati per essere visionati e votati on-line dagli utenti a partire dal 6 sino al 19 aprile 2021.

Dal 6 al 19 aprile 2021 tutti possono registrarsi e scegliere su https://giovani.camera.it/parlawiki/2020_2021/finalisti i due video migliori tra i 5 della scuola primaria e altri 5 della scuola media I grado.

L’Assemblea di classeISTITUTO COMPRENSIVO 1 di Chieti (CH) – Classe 5A

Costruiamo il vocabolario della democraziaISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “ANTONINO CAPONNETTO” di Palermo (PA) – Classe 5A

Il diritto alla salute…dovere…imperativo…ISTITUTO COMPRENSIVO SETTIMO SAN PIETRO di Cagliari (CA) – Classe 5B

Viaggio nella democraziaISTITUTO COMPRENSIVO FONDO – REVO’ di Castelfondo (TN) – Classe 5A

Libertà di circolazioneISTITUTO COMPRENSIVO di Castellamonte (TO) – 5 Plesso Torre-Bairo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Pepper, il robot personal trainer nato dall'ingegno del Politecnico

Next Article

730, spese detraibili solo se tracciabili: dalla palestra all’università, dall’asilo alla badante

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident