Doposcuola diventa tragedia per una minorenne. Abusi da parte della preside e di un bidello

Arresti domiciliari con accusa di pedofilia per la direttrice di un doposcuola e un bidello di Marsala. L’ordine di custodia cautelare eseguito dagli agenti della squadra mobile di Trapani è stata disposta dal Gip del Tribunale di Marsala. Una tragica vicenda di abusi raccontata dalla stessa vittima all’epoca 14enne.

Arresti domiciliari con accusa di pedofilia per la direttrice di un doposcuola e un bidello di Marsala. L’ordine di custodia cautelare eseguito dagli agenti della squadra mobile di Trapani è stata disposta dal Gip del Tribunale di Marsala. Una tragica vicenda di abusi raccontata dalla stessa vittima all’epoca 14enne. I fatti, accaduti tra il 2004 e il 2009 sono trapelati solo lo scorso anno.

La giovane ha confidato al convivente della madre quello che aveva subito nell’istituto. Invece di ricevere un supporto nello studio, la ragazza era oggetto di incontri sessuali tra la preside e il bidello a volte proprio nella stanza della preside stessa.

“In quei locali – scrivono gli investigatori – la minore pativa atti sessuali posti in essere contemporaneamente dagli odierni arrestati”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Parcheggia la Jaguar sul posto riservato al disabile e gli taglia le gomme

Next Article

Premiazione Start Cup Campania tra le proteste degli studenti

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).