Dopo le feste, almeno due chili in più da smaltire

Tra i regali ricevuti della festivita’ natalizie e di fine anno, il meno gradito e piu’ indesiderato e’ sicuramente l’aumento di peso, fino a due chili, che hanno avuto coloro i quali non sono riusciti a resistere ad un tour de force alimentare durante il quale sono state assunte in media 15mila-20mila chilocalorie in piu’ per l’effetto combinato del maggior consumo di cibi calorici abbinato a bevande alcoliche e della rinuncia ad alimenti fondamentali come frutta e verdura.

E’ quanto rileva la nel sottolineare che nel nuovo anno da smaltire per gli italiani ci sono i quasi cento milioni di chili tra pandori e panettoni, ottanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 6 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo vicino ai cinque miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gas radon a scuola, messa in sicurezza una elementare di pomezia

Next Article

Napolitano promette in dialetto di aiutare i giovani

Related Posts
Leggi di più

Spari in classe, la prof adesso vuole querelare la Littizzetto

La docente colpita da alcuni pallini di plastica partiti da una pistola ad aria compressa ha intenzione di denunciare la comica torinese dopo le sue esternazioni in radio. "Se l'hanno colpita è anche colpa sua" aveva detto. Intanto per gli studenti protagonisti dell'episodio a scuola sono scattati i lavori socialmente utili.