Gas radon a scuola, messa in sicurezza una elementare di pomezia

Potranno tornare nella loro scuola dal 7 gennaio, i piccoli alunni della scuola elementare di Santa Palomba, a Pomezia, chiusa proprio all’inizio dell’anno scolastico per elevate concentrazioni di gas radon nel terreno dove sorge. ”Abbiamo avviato subito – dice il sindaco, Enrico De Fusco – gli interventi di mitigazione della concentrazione del radon che si sono conclusi, come da programma, a fine novembre.

E’ stato installato un impianto di aspirazione meccanica progettato allo scopo, secondo le indicazioni fornite dalla locale ASL e gli alunni potranno continuare l’anno scolastico in tutta sicurezza”.

”Le prove preventive effettuate dall’impresa costruttrice – dice il dirigente ai Lavori Pubblici, Renato Curci – hanno fornito ottimi risultati, confermati dalle misurazioni ufficiali effettuate dal Laboratorio specializzato incaricato dal Comune di Pomezia, con valori di concentrazione del radon misurati con il nuovo impianto che risultano inferiori ai limiti piu’ severi che verranno a breve imposti dalla nuova norma europea”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gli smartphone e il linguaggio che cambia

Next Article

Dopo le feste, almeno due chili in più da smaltire

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.