Dall’Adisu di Benevento, borse di studio per 400mila euro

Schermata 2013-01-24 a 15.02.58

L’Adisu di Benevento ha stanziato 400 mila euro che consentiranno di assegnare il doppio delle borse di studio rispetto allo scorso anno. E non solo: uno studente dell’Università del Sannio potrà volare a New York e confrontarsi con altri 5 milioni di studenti in una competizione internazionale.

Una pioggia di finanziamenti che servirà a facilitare la mobilità internazionale e a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro.
La decisione è stata presa dal Consiglio di amministrazione dell’azienda, guidata dal presidente Daniele Cutolo, nonostante non si possa attualmente contare su stanziamenti definitivi da parte della Regione Campania.
Una parte dei fondi, pari a 5 mila euro, sarà destinata al rimborso di viaggi studio all’estero per gli studenti dell’Unisannio e del Conservatorio “Nicola Sala”. L’Adisu, inoltre, sosterrà l’Associazione Giovani Campani nel Mondo, premiando uno studente meritevole, che potrà andare a New York, dove parteciperà al National Model United Nations.
“La gestione oculata delle poche risorse a disposizione ci consente di risparmiare su alcuni capitoli di spesa e di investire le economie sui servizi agli studenti”, ha spiegato Cutolo.
Ciò sarà fatto coerentemente con la funzione stessa dell’Adisu, che è quella di “garantire il diritto allo studio universitario, promuovendo ogni azione utile alla piena realizzazione della vita formativa dello studente”.

A.Z.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

12 euro al giorno per il parcheggio, le tirocinanti della Bicocca protestano

Next Article

Docenti vincitori di concorso in Atenei non virtuosi, si pronuncia la Corte Costituzionale

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.