Da studentessa a prostituta dei suoi stessi professori

Solo oggi trapela la storia di una giovane studentessa dell’alberghiero di Palermo . Tra il 2006 e il 2007, ancora minorenne si sarebbe prostituita, costretta a quanto pare dai suoi compagni di classe. Una condizione familiare precaria e i facili clienti trovati dalla giovane hanno fatto della vita un incubo reale. Tra i clienti anche quattro professori della scuola.

Solo oggi trapela la storia di una giovane studentessa dell’alberghiero di Palermo . Tra il 2006 e il 2007, ancora minorenne si sarebbe prostituita, costretta a quanto pare dai suoi compagni di classe. Una condizione familiare precaria e i facili clienti trovati dalla giovane hanno fatto della vita un incubo reale. Tra i clienti anche quattro professori della scuola.

Secondo quanto riporta l’edizione locale de La Repubblica, la ragazza usava prostituirsi in auto nel parco della Favorita e qualche volta anche in albergo. La tariffa per le prestazioni andava dai 5 ai 10 euro.

Le indagini sono condotte dalla squadra mobile del capoluogo siciliano.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il nuovo iPod Nano con 40 ore di musica

Next Article

Stipendi da ricconi. Patroni Griffi: 18 manager hanno sforato il tetto

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident