Coronavirus, la fine del mito dei giovani “intoccabili”: aveva 12 anni la vittima più giovane d’Europa

ALL’inizio della pandemia la notizia che le vittime erano spesso anziane e con altre patologie aveva dato la falsa speranza che una certa fascia d’età fosse immune. Dopo la morte di una sedicenne in Francia e di un quattordicenne in Portogallo, la notizia del decesso di una dodicenne in Belgio spazza via in modo definitivo questa convinzione. La vittima belga è la più giovane in Europa; viveva a Gand, frequentava la scuola, ma dal 13 marzo non andava più; dal 16 infatti è poi partito il blocco totale delle lezioni. La notizia è stata confermata dal sindaco e dallo stesso istituto frequentato dalla ragazzina, la De Harp Basic School. Gli altri studenti e gli insegnanti sono stati informati, non è chiaro se dovranno sottoporsi al tampone dato che sono passate più di due settimane dall’ultima volta che avevano visto la vittima. Il go- verno ha introdotto limiti agli spostamenti dal 18 marzo, e le misure sono state prorogate fino al 19 aprile. Come nel resto d’Europa, gli esercizi commerciali non essenziali devono restare chiusi, e sono stati reintrodotti controlli alla frontiera. A gestire la crisi è il governo di Sophie Wilmes, a capo dell’esecutivo ad interim dopo le dimissioni di Charles Michel, che dal primo novembre presiede il Consiglio europeo.

ilfattoquotidiano

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Specializzandi anti-Covid bloccati dai prof “baroni”

Next Article

Come finirà l'anno scolastico? Le ipotesi allo studio

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident