Contribuisci a migliorare la qualità dell’educazione in Repubblica Ceca!

Dall’1 Settembre al 13 Ottobre vola in Repubblica Ceca e contribuisci all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n.4: Educazione di Qualità
 
Ti sei mai davvero chiesto cosa vuol dire Educazione di Qualità? In particolare, hai mai pensato a come tu puoi contribuire al raggiungimento di questo Obiettivo di Sviluppo Sostenibile? Perchè non iniziare con un progetto di volontariato in Repubblica Ceca?
Con il progetto “Break Cultural Bariers” potrai volare a Czechia dal 1 Settembre al 13 Ottobre e contribuire ad aumentare la consapevolezza su tematiche quali sostenibilità e questioni di rilevanza locale e globale aiutando contemporaneamente i ragazzi a sviluppare delle competenze che li renderanno dei cittadini attivi più consapevoli in futuro.
Le attività principali di cui ti occuperai sono:
 

  • preparare ed eseguire lezioni introduttive sui Global Goals, generando consapevolezza sulle attuali questioni di rilevanza locale e globale e di come i giovani possono agire su di esse;
  • creare workshop e attività di gruppo relative alle competenze necessarie per diventare cittadini globali;
  • Addestrare i giovani sulle qualità di Global Citizen e fare una valutazione sul loro sviluppo
  • Avviare e consegnare la settimana di azione globale per la campagna Education.

 
Il costo di partecipazione per il programma Global Volunteer è di 300 euro. La quota copre interamente vitto e alloggio
Requisiti: età compresa tra i 18 e i 30 anni
Scadenza candidature: 10 Luglio 2019
Per essere contattato da un nostro responsabile iscriviti al sito bit.ly/Volontariatointernazionale (non vincolante).
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sport acquatici, in Liguria al via il Progetto VelaScuola

Next Article

Intelligenza artificiale per assumere: ecco come cambiano i colloqui in Esselunga

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.