Concorsone, il Tar ammette i non abilitati

Schermata 2013-02-07 a 12.45.44

I docenti non abilitati che avevano fatto ricorso per essere ammessi al ‘concorsone’ della scuola potranno accedere alle prossime prove scritte, che prenderanno il via l’11 febbraio. Lo riferisce il Codacons citando una decisione della III sez. bis del Tar del Lazio che accoglie – si legge in una nota – il ricorso presentato dal Codacons per conto di un gruppo di candidati i quali, pur privi di abilitazione, avevano sostenuto e superato la prima prova preselettiva del concorso, ma non erano stati convocati per le prove scritte.

Il Tar, scrive il prresidente Evasio Speranza nel motivare la sua decisione, “considerato che le prove scritte, come dal diario pubblicato dal Miur, prenderanno avvio il giorno 11 febbraio 2013; ritenuto che sussistono i presupposti ex art. 56 per l’ammissione con riserva dei ricorrenti atteso che la prima camera di consiglio utile per la discussione della domanda cautelare proposta con l’istanza e’ prevista per il 21 febbraio 2013, vale a dire in data posteriore a quella in cui avra’ inizio la prova scritta, accoglie la domanda cautelare monocratica ai fini della ammissione con riserva dei ricorrenti”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Abusi edilizi, arrestato un prof dell'università di Pavia

Next Article

Campania, gli studenti snobbano la partecipazione studentesca

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.