Concorso giornalistico "Una storia da raccontare"

Il Festival Internazionale del Giornalismo e l’Associazione Ilaria Alpi hanno deciso di dedicare la terza edizione del concorso giornalistico “Una storia da raccontare” a Giancarlo Siani, giornalista ucciso a soli 26 anni per i suoi articoli di denuncia della criminalità organizzata e della camorra in Campania. Giornalista del quotidiano il Mattino, Siani viene ucciso in un agguato nel quartiere napoletano del Vomero la sera del 23 settembre 1985.
Il concorso, che si articola nelle due sezioni, carta stampata e video giornalismo, intende premiare i lavori che meglio sapranno raccontare la storia di Giancarlo Siani. Il bando è aperto ai giornalisti e praticanti al di sotto dei 30 anni di età, agli allievi delle scuole di giornalismo e agli studenti di qualsiasi facoltà universitaria.
Gli elaborati dovranno essere inediti e potranno essere frutto di attività individuale o di gruppo. Per ciascuna delle sezioni sarà proclamato un vincitore che riceverà, rispettivamente, un premio consistente di 2.500 euro.
Gli elaborati per essere ammessi al concorso, devono pervenire entro il 28 febbraio 2009 a mezzo R.R. al seguente indirizzo: Il Filo di Arianna, via Cortonese 82/A, 06127 Perugia.
La manifestazione finale di premiazione si svolgerà a Perugia nelle giornate del Festival Internazionale del Giornalismo (dal 1 al 5 aprile 2009).
Il bando completo si può scaricare on line dal sito www.festivaldelgiornalismo.com.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Montagnier riceve la Lupa Capitolina da Alemanno

Next Article

College Usa contro John Grisham: "Nel romanzo citati a sproposito"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.