Concorsi Ministero della Salute 2021 per 180 assunzioni

Nuovi concorsi del Ministero della Salute assunzioni di vari profili. 180 risorse mediante graduatorie già in essere e procedure concorsuali

Saranno banditi nuovi concorsi del Ministero della Salute per assunzioni di vari profili. La Legge di Bilancio 2021 autorizza l’ente ad assumere ben 180 risorse mediante lo scorrimento di graduatorie già in essere e nuove procedure concorsuali da indire nel 2021.

https://corriereuniv.it/2021/01/indire-concorsi-bandi-pubblici-aperti/

CONCORSI MINISTERO SALUTE 2021

La Legge di Bilancio (Legge 30 dicembre 2020, n. 178) autorizza, infatti, diversi Ministeri ed enti a bandire nuovi concorsi per assumere personale. Tra i prossimi bandi in uscita rientrano anche quelli che saranno pubblicati nei prossimi mesi dal Ministero della Salute. Quest’ultimo è stato autorizzato a reclutare nuove unità di personale nel 2021, sia scorrendo le graduatorie di precedenti concorsi già espletati che mediante nuovi bandi di concorso. Nello specifico sono ben 180 le assunzioni Ministero della Salute previste dalla Manovra 2021.

Si tratta di posti di lavoro a tempo indeterminato, da coprire in aggiunta alle facoltà assunzionali previste dalla legislazione vigente. In sostanza, quindi, il Ministero può effettuare ulteriori inserimenti di personale oltre a quelli già programmati e autorizzati per quest’anno. Questo ulteriore incremento dell’organico si rende necessario per far fronte agli accresciuti compiti di profilassi che il Ministero è chiamato a svolgere, a causa dell’epidemia da covid-19, e alle attività legate alla competitività del sistema Paese in materia di controlli sanitari e autorizzazioni.

POSTI DISPONIBILI

I concorsi Ministero Salute per le assunzioni 2021 serviranno a reclutare 45 dirigenti di livello non generale e 135 unità di personale non dirigenziale. Ecco in dettaglio le figure da assumere:

  • 135 unità di personale di Area III, posizione economica F1, del comparto funzioni centrali, con professionalità anche tecniche;
  • 11 medici;
  • 4 veterinari;
  • 10 psicologi;
  • 2 dirigenti con profilo economico sanitario;
  • 10 dirigenti con profilo giuridico sanitario;
  • 1 dirigente ingegnere biomedico;
  • 1 dirigente informatico;
  • 2 dirigenti ingegneri gestionali;
  • 2 dirigenti ingegneri industriali;
  • 2 dirigenti ingegneri ambientali.
https://corriereuniv.it/2021/01/concorsi-pubblici-novita-2021-per-covid-ecco-cosa-cambia/

LE PROCEDURE CONCORSUALI

I nuovi bandi Ministero Salute saranno strutturati sulla base delle nuove indicazioni per i concorsi pubblici introdotte dal Governo per semplificare, velocizzare e digitalizzare le procedure concorsuali. Dunque seguiranno i bandi tipo pubblicati dal Ministero della Pubblica Amministrazione come modello per ogni nuovo concorso per lavorare nel pubblico impiego e potranno prevedere prove decentrate, da espletare anche con l’ausilio di strumenti informatici.

BANDI E DOMANDE

I bandi di concorso Ministero della Salute per le assunzioni 2021 saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, serie Concorsi ed Esami, e sul portale web www.salute.gov.it (Home > Documentazione > Concorsi).

Leggi anche:

Concorsi Ministero del Lavoro 2021 2022 per 28 assunzioni

Servizio civile: ecco le opportunità per i giovani di 6 comuni

Concorso straordinario, pubblicate le nuove date delle prove

Banca d’Italia: concorsi per 105 assunzioni

Concorsi Protezione Civile 2021: bandi in arrivo

INDIRE Concorsi: Bandi pubblici aperti

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Calendario scolastico, due ipotesi: scuola anche a luglio o turni pomeridiani durante l’anno

Next Article

Camera Commercio Padova: concorso di idee, storytelling digitale

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".