Competizione per giovani imprenditori, vince la Startup per l'agricoltura sostenibile

BIZ FACTORY 2020
GREEN SAVERS JA REALIZZATA DALL’ITT E. MAJORANA DI MILAZZO
È LA MIGLIORE IMPRESA JA 2020

Sono stati gli studenti dell’ITT Majorana di Milazzo ad aggiudicarsi il titolo di Migliore Impresa JA 2020 ieri, alla finale nazionale fra startup create dagli studenti nell’ambito di Impresa in azione, il programma didattico di Junior Achievement Italia che sviluppa le competenze imprenditoriali negli studenti delle scuole superiori, preparandoli al futuro professionale. Finale in “modalità videogame”, interamente in realtà virtuale, che ha visto anche gli interventi della Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, del Ministro dell’Innovazione Paola Pisano e dell’Assessora a Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, Roberta Cocco.

Il team della classe 3 A indirizzo Elettronica e Elettrotecnica ha creato APS 2.0, una struttura intelligente capace di proteggere le coltivazioni, adattandosi alle diverse condizioni climatiche mediante una scheda a microcontrollore, dei sensori e due teli protettivi motorizzati. I ragazzi si sono posti l’obiettivo di trovare una soluzione smart e sostenibile per tutelare i profitti delle aziende agricole riducendo le perdite causate dalle condizioni meteorologiche sfavorevoli. Eventi meteorologici avversi infatti possono azzerare completamente il lavoro di mesi e avere un impatto negativo sulla situazione economica dell’azienda agricola. Il prodotto vincitore realizzato dai ragazzi, APS 2.0, è una struttura intelligente che, mediante una scheda a microcontrollore, dei sensori e due teli protettivi motorizzati, sceglie autonomamente il tipo di protezione da offrire alle coltivazioni, proteggendole a seconda del caso da eccessivo irraggiamento solare, pioggia, grandine, gelo e vento.

APS 2.0 interviene solo in caso di necessità, garantendo alle coltivazioni di potersi sviluppare all’ aria aperta in caso di condizioni meteorologiche “normali”. È anche prevista la possibilità di alimentazione elettrica della struttura mediante pannelli fotovoltaici, il controllo da remoto mediante connessione a internet e l’interazione autonoma tra APS 2.0 e siti specializzati nel fornire dati relativi alle previsioni meteorologiche.

Ma la finale di ieri ha visto molti altri progetti di grande valore e innovazione presentati dagli studenti di tutta Italia, che hanno ricevuto premi specifici o menzioni speciali, in particolare con riferimento all’applicazione delle competenze STEAM (Science, Tech, Engineering, Art&Creativity, Math) focus di questa edizione:

–          Science5 ragazze provenienti da tutta Italia che hanno mostrato competenze e capacità nell’ambito delle materie scientifiche, proponendo progetti di cui è stata apprezzata l’innovazione e lo spirito imprenditoriale, confermando con la loro passione l’infondatezza degli stereotipi di genere hanno ricevuto il Girls in STEM Award da Fondazione Coca-Cola HBC Italia

–          TechEuropa Community Service JA, un team di giovanissimi futuri tecnici del marketing dell’Istituto Europa di Pomigliano D’Arco che si è distinto per l’applicazione di competenze digitali utili allo sviluppo e alla promozione di servizi innovativi e sostenibili rivolti ai cittadini; ha ricevuto il premio Risorgimento Digitale Award da Operazione Risorgimento Digitale di TIM

–          Engineering: il team AMA JA Italia degli studenti dell’IPSIA G. Ceconi di Udine per un progetto innovativo in ambito di Smart Manufacturing hanno ricevuto Premio Impresa 4.0 da ABB. I ragazzi hanno realizzato Eagle Entry, un sistema di controllo accessi rapido ed efficiente applicabile al settore dell’organizzazione di eventi come concerti, eventi sportivi e culturali dove è indispensabile garantire sicurezza, efficienza e rapido smaltimento delle code, facendo leva sulle tecnologie digitali per offrire servizi aggiuntivi a clienti ed organizzatori.

–          ArtSOS FOOD JA dell’ITT Majorana di Milazzo con un prodotto di valenza sociale, contro lo spreco alimentare: una piattaforma di condivisione delle eccedenze agricole e del non raccolto, mettendo in contatto piccole aziende agricole, persone che hanno orti e altri utenti della zona. Il team è stato premiato per la capacità di affrontare la ripresa, facendo leva in modo originale sulla sostenibilità ed economia circolare e ha ricevuto il Creativity Award da The Walt Disney Company Italia

–          MathRainless JA dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco ha creato una soluzione sostenibile, innovativa e pratica per tutti gli sportivi all’aria aperta: una pellicola, il materiale plastico biodegradabile idrorepellente che permette alle gocce d’acqua di scivolare velocemente su maschera, occhiali, visiere senza lasciare residui. Ha ricevuto il Best Business Plan Award da Credit Suisse per la capacità di definire un progetto in tutti i suoi dettagli in un mercato specifico.

Inoltre due progetti hanno vinto premi speciali per l’approccio umano trasversale alle STEAM:

–          La mini-impresaLuggaggeerealizzata dagli studenti dell’Istituto G. Marconi di Dalmine per il servizio innovativo di una “valigia virtuale” da poter scegliere in anticipo per permettere ai viaggiatori di trovare il bagaglio direttamente a destinazioneper la migliore campagna verso i clienti. È stata premiata con il Citi Foundation Client Focus Award perché mette il cliente al centro, semplificando, innovando e personalizzando la sua esperienza di consumo;

–          RI Cycle dell’Istituto Celestino Rosatelli di Rieti con il progetto di un’app semplice, intuitiva e soprattutto efficiente per il servizio di bike sharing a Rieti. Premiato con il Ready for work Award, consegnato da ManpowerGroup per la consistenza del progetto, già trasformato effettivamente in startup, che è andato oltre il bikesharing, partendo dai bisogni dei vari target di utenti.

Lucia Azzolina, Ministra dell’Istruzioneha dichiarato “Ampliare gli orizzonti della didattica è un obiettivo che la scuola italiana persegue da tempo e che è divenuto ancora più urgente ora che la pandemia e le sue conseguenze ci hanno mostrato quanto sia importante essere pronti a reagire a situazioni di difficoltà, trovando metodi alternativi e efficaci per continuare a fare scuola. Ma non basta, cogliendo l’occasione di questo momento tanto particolare, dobbiamo riprogettare la nostra scuola, in una chiave ancora più moderna, rendendola attiva, pratica, digitale, che orienti e prepari al futuro. So che sono proprio queste le caratteristiche contenute nei progetti selezionati e presentati da voi studenti. Iniziative come quella di oggi sono molto importanti e utili per il Ministero dell’Istruzione, per il Governo, per tutti i lavoratori della scuola, perché i progetti e le proposte degli studenti ci aiutano a rendere quello che facciamo più vicino alle vostre esigenze e ai vostri desideri. La scuola è prima di tutto vostra, è una seconda casa che deve accogliervi, formarvi e accompagnarvi verso il vostro futuro di lavoratori e di cittadini”.

Anche Paola Pisano, Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione è intervenuta: “Junior Achievement è entrata a far parte del nostro progetto Solidarietà Digitale che eroga in modalità gratuita servizi digitali per permettere ai cittadini di continuare la loro vita anche nel periodo di lockdown. Noi pensiamo che il digital divide si combatta proprio in questo modo”.

Quasi 11.000 studenti da tutta Italia hanno partecipato al programma di imprenditorialità di Junior Achievement Italia, accreditato al Ministero dell’Istruzione: “La risposta che ogni anno abbiamo dai ragazzi è la motivazione principale che ci spinge a implementare i nostri progetti, ma quest’anno, in questa particolare situazione, sono particolarmente colpito ed orgoglioso dell’impegno e della creatività che hanno dimostrato, e anche della dedizione dei docenti e dei volontari provenienti dalle nostre aziende partner che sono rimasti sempre accanto ai ragazzi. Abbiamo dimostrato che la tecnologia è uno strumento formidabile e che grazie ad essa, anche la didattica a distanza può essere in grado di stimolarli e coinvolgerli, facendo loro raggiungere ottimi risultati” dichiara Antonio Perdichizzi, Presidente di Junior Achievement Italia. “Insieme alle STEAM, le competenze trasversali, di imprenditorialità e lavoro di gruppo, che hanno sviluppato in questo percorso, saranno per loro un elemento di grande valore su cui costruire il proprio futuro professionale”.

Per questo motivo, Junior Achievement ha realizzato un Manifesto delle Competenze Trasversali (disponibile a questo link) facendosi portavoce della richiesta di docenti, dirigenti scolastici, genitori, studenti, aziende, Enti del terzo settore e Istituzioni, affinché i programmi volti a trasferire tali competenze non vengano abbandonati a favore di un ritorno al programma scolastico in senso stretto, ma anzi implementati con maggiore convinzione. Il Manifesto ha già raccolto oltre 1000 firme, tra cui anche Anna Laura Orrico, Sottosegretario ai Beni culturali e Carlo Sangalli, Presidente Unioncamere, il cui elenco è stato consegnato oggi virtualmente alla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina che ha così commentato: “Ringrazio gli organizzatori di Junior Achievement Italia per questa iniziativa bellissima e anche per il Manifesto delle Competenze Trasversali che mi hanno fatto pervenire, contiene spunti molto utili e interessanti che sicuramente prenderemo in considerazione. In particolare, costituire tavoli con gli attori coinvolti su determinati temi è sempre utile e il tema delle competenze trasversali è centrale per la scuola”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Manfredi: bonus per pc e abbonamenti internet. Gli Esami di Stato superati da lauree abilitanti. A settembre in aula.

Next Article

Scuola, sciopero generale nell'ultimo giorno

Related Posts
Leggi di più

Scuole occupate, nessuna retromarcia sulle sanzioni agli studenti: “Ci sono 500mila euro di danni. Qualcuno deve pagarli”

Il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale del Lazio, Rocco Pinneri, conferma la linea dura sulle denunce (e richiesta di risarcimento dei danni) nei confronti degli studenti che prima di Natale avevano occupato diversi istituti. "Una cosa è manifestare democraticamente, un'altra violare il diritto all'istruzione" ha detto. Oggi nuovo incontro con il movimento de "La Lupa".
Leggi di più

Covid, in arrivo nuove regole a scuola: Ffp2 gratis per gli studenti in autosorveglianza e stop ai certificati medici per tornare in classe

In arrivo un nuovo decreto per cercare di semplificare e uniformare le regole sui contagi a scuola. Si cercherà di alleggerire il carico dei tamponi sia alle famiglie che alle Asl abolendo l'obbligo, oggi in vigore per le scuole primarie, quando c'è soltanto un caso positivo nel gruppo classe. E alle superiori per tornare in classe non servirà più il certificato medico ma solo un tampone rapido.