Coda di influenza, per Pasqua a letto 300mila italiani

Schermata 2013-03-29 a 10.25.28

Coda di influenza per quasi 200 mila italiani, sindromi para-influenzali per altri 100 mila. Mentre il ciclone Thor continua a tenere lontana la primavera, saranno circa 300 mila gli italiani che passeranno il lungo week end pasquale tra letto, divano e copertina a causa del clima pazzo di queste settimane. E’ la previsione di Fabrizio Pregliasco, virologo dell’universita’ degli Studi di Milano, che mette in guardia dagli sbalzi di temperatura i temerari che decideranno di sfidare il meteo per non rinunciare alle gite di Pasqua e Pasquetta.

“Con le temperatura che sembrano non voler risalire – spiega l’esperto all’Adnkronos Salute – ci sara’ un prolungamento di questa coda di influenza” che, stando all’ultimo bollettino dei medici sentinella della rete Influnet, ha colpito nell’ultima settimana monitorata circa 180 mila connazionali. Se il tempo non migliorera’, quindi, “il dato potrebbe mantenersi piu’ o meno costante” e alle vittime dell’influenza ‘vera’ si aggiungeranno quelle dei germi ‘cugini’: “Almeno 100 mila italiani, colpiti soprattutto da sintomi natura gastrointestinale. Anche se non mancano le forme respiratorie”.

Insomma, per chi nella Pasqua della crisi e della pioggia potra’ permettersi una scampagnata fuori porta, il consiglio del virologo e’ “come sempre quello di fare attenzione agli sbalzi termici, vestendosi a strati e attrezzandosi contro ogni possibile bizzarria meteorologica”. L’unica buona notizia e’ che, sotto la furia di Thor, “le allergie non sono ancora cominciate”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Un super portale per curare il cancro

Next Article

Cina, due bimbi pestati a scuola. Altri sei feriti da un folle

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.