Chris Brown picchia Rihanna, poi ammette: “Ero strafatto”

Schermata 2013-02-27 a 12.51.48

“L’ho picchiata perché ero strafatto”, così Chris Brown ha chiesto pubblicamente scusa alla fidanzata Rihanna per averle sfigurato il volto con botte.
Ora, lei lo ha perdonato e i due sono tornati insieme. Lui sembra esser pronto alla redenzione ma i fan non ci credono e non smettono di ossessionare la giovane cantante. Per questo, Chris Brown è intervenuto pubblicamente per spiegare: “A volte ti ritrovi a combattere contro coloro che ami e tutto diventa più triste.

Quella notte è e rimarrà il più grande rimorso della mia vita. Il mio più grande errore. Da quella notte ho imparato tanto e sono cresciuto. Ero molto giovane, mi facevo parecchio. Prima non capivo”.
E ha continuato: “Il sostegno di coloro che mi conoscono e dei fan, che sono incredibili, mi ha fatto uscire da quel tunnel. D’altronde lei mi ama. E cosa posso dire? Sono stato perdonato ma ho lavorato tanto per arrivarci”.

Solo poco tempo fa, Rihanna era stata ferita da un fan con una bottiglia. All’uscita dal “The Box”, un locale londinese, un uomo inglese le aveva lanciato l’oggetto e lei, cadendo, si era fatta male. La motivazione era stata chiara: il fan non approvava la scelta di Rihanna di perdonare Chris.

AZ

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

E' nata a Bologna la prima università della bicicletta

Next Article

14 anni, muore colto da infarto durante l'ora di educazione fisica

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".