Cagliari: crolla soffitto in aula durante una lezione. Liceo evacuato

crolla soffitto

Crolla soffitto in classe durante una lezione: attimi di paura in un liceo di Cagliari – La tragedia sfiorata stamattina, nel liceo classico Dettori, in pieno centro città. Una porzione di due medri quadrati del soffitto della classe 1 C, al piano terra dell’Istituto, si è staccata ed è crollata. Due i feriti: l’insegnante di Lettere e una studentessa, entrambi in maniera non grave sono stati trasportati al Pronto soccorso per accertamenti.

La scuola è stata immediatamente evacuata e il direttore scolastico ha annunciato che resterà chiusa fino a data da destinarsi. Sul posto sono intervenuti prontamente i Vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’aula. Restano da chiarire i motivi del crollo, ma dopo i primi rilievi, gli operatori del 118 hanno constatato che a cedere è stato l’intramezzo del solaio.

A prestare i primi soccorsi è stato il genitore di una alunno, medico di professione, che si trovava in segreteria al momento del crollo.

Nelle prossime ore i Vigili del Fuoco, coadiuvati da un ingegnere civile inviato dalla Provincia di Cagliari, effettueranno controlli su tutta la struttura per testarne la solidità strutturale.

“L’edilizia scolastica rappresenta un’emergenza nazionale” – commentano dal canto loro i ragazzi della Rete degli Studenti, che proprio in questi giorni stanno lanciando una campagna nazionale a favore della sicurezza negli istituti.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Quali sono le parole più cercate sul Web dagli italiani nel 2013? Ecco la classifica Yahoo

Next Article

Bonus Maturità, il ministro Carrozza firma il decreto: ecco come fare per inserire il proprio voto

Related Posts
Leggi di più

Finge di avere due lauree: professoressa dovrà restituire 20 anni di stipendi

Un'insegnante di sostegno che ha prestato servizio in diverse scuole della Brianza è stata condannata al risarcimento di 314mila euro per aver falsificato, dal 2000, i certificati di laurea in pedagogia e psicologia. Il caso è scoppiato dopo che la donna aveva denunciato la preside di uno degli istituti nel quale lavorava per mobbing.