Bruxelles chiama i tirocinanti, 700 posti e 1000 euro al mese

traineeships commissione europea formazione retribuita tirocinanti

Opportunità di formazione retribuita alla Commissione europea per laureati in diverse discipline. La Commissione Europea offre la possibilità di fare un periodo di formazione retribuito della durata di 5 mesi presso la sede principale di Bruxelles per la sessione primaverile del 2015.

I posti disponibili sono 700, le selezioni si terranno tra settembre e dicembre 2014 mentre i tirocini prenderanno inizio a marzo del 2015.

Ai tirocinanti verrà riconosciuto un rimborso mensile di circa 1.000 euro, più le spese di viaggio e l’assicurazione contro malattia e infortuni.

Requisiti per partecipare al bando sono: possedere la cittadinanza di uno stato membro dell’Ue o di uno stato candidato; il possesso di una laurea triennale (non sono indicati limiti di indirizzo), avere ottima conoscenza di una delle tre lingue ufficiali dell’Unione europea (inglese, francese o tedesco), più un’altra delle lingue dell’Unione (italiano compreso) e non aver svolto un altro stage di più di 6 mesi in una delle Istituzioni europee

Le candidature devono essere inviate entro le 12.00 del 29 agosto. Maggiori informazioni e il formulario per inviare la vostra candidatura le trovate sul sito della Commissione Europea, nella sezione dedicata alle traineeships.

 

GUARDA ANCHE LE ALTRE OPPORTUNITA’ OFFERTE DALLA ISTITUZIONI EUROPEE:

European Centre for Modern Languages

Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie

Ufficio europeo brevetti

Banca Centrale Europea (BCE)

Parlamento Europeo (per traduttori)

Parlamento europeo

Concilio dell’Unione Europea

Progetto Vulcanus

Banca Mondiale

NATO

 OCSE

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Abolire i voti a scuola": la proposta del ministro francese fa discutere anche i docenti italiani

Next Article

"Vecchio", femminilizzato e orgoglioso: ecco il corpo docente italiano secondo il rapporto OCSE TALIS

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.