Borse di studio per mega talenti

 

borse di studio per talenti

Borse di studio per talenti Atteso il bando promosso dal Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Tecnologie. Posti per 67 studenti, a ciascuno 33.600 euro per ventuno mesi di alta formazione

A giorni la pubblicazione del bando “Mega Talenti”, il progetto formativo promosso dal Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Tecnologie.

Tre i percorsi disponibili per 67 borse di studio, ciascuna del valore di 33.600 euro, rivolte a brillanti neolaureati in Chimica, Fisica, Scienza dei materiali, Ingegneria Industriale e dell’Informazione e Scienze Biologiche.

La durata del progetto è di ventuno mesi in cui gli studenti svolgeranno 850 ore di didattica svolte da docenti di tre Atenei siciliani (Catania, Palermo e Messina), dal CNR e da altri Soci del Distretto, per poi svolgere uno stage di altre 850 ore. L’inizio delle lezioni è fissato al 1° ottobre.

Il progetto “Energetic” è dedicato alla formazione di 22 tecnologi esperti nella progettazione  di celle solari di terza generazione e di impianti di conversione e distribuzione dell’energia.

“Hippocrates” mira alla formazione di 27 tecnologi esperti in diverse aree attinenti le micro e nano tecnologie abilitanti nel settore dell’“healthcare”.

“PLAST_Ics” vuole formare 18 tecnologi esperti nella progettazione e modellizzazione di circuiti integrati su supporti flessibili.

Il Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Sistemi, società consortile cui partecipano tutti gli atenei siciliani, il Miur e il Cnr, è nato nel 2008 con lo scopo di sviluppare le ricerche sulle nanotecnologie e introdurre innovazioni radicali che possano avere ricadute nei settori: Salute e Biotecnologie, Energia e Efficienza Energetica nonché ICT e Agroalimentare.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Carrozza: "Per la ricerca sfruttare meglio i fondi europei"

Next Article

VIDEOFORUM CON IL MINISTRO CARROZZA: "A SETTEMBRE 15MILA IMMISSIONI IN RUOLO"

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.