Borse di studio per imparare il francese in Belgio destinate a studenti e laureati italiani

Borse di studio del Ministero degli Affari Esteri per seguire corsi di francese in Belgio dedicate a futuri docenti e studenti universitari. Vitto, alloggio e trasferimento in Belgio completamente gratuiti.
Il Mae, in convenzione con il Governo belga, ha aperto le selezioni per conferire 4 borse di studio estive dedicate a giovani che intendano diventare professori di lingue e studenti universitari con buona competenza in francese.
Nello specifico, possono candidarsi alle borse del Ministero degli Affari Esteri i futuri insegnanti di francese lingua straniera, in possesso di una laurea specialistica e di una conoscenza della lingua francese corrispondente almeno al livello B2 del QCER – Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue; e gli studenti universitari e laureati di specialistica in qualsiasi disciplina, in possesso di una conoscenza della lingua francese corrispondente almeno al livello A1 del QCER.
Le borse hanno durata di tre settimane e potranno essere utilizzate per seguire corsi nel periodo compreso tra il 14 luglio e il 4 agosto (per i docenti o futuri docenti che insegnano il francese come lingua straniera, presso l’Université Catholique de Louvain); o dal 15 luglio al 6 agosto (per i corsi di perfezionamento della lingua francese, presso l’Université Libre de Bruxelles).
I borsisti riceveranno vitto e alloggio gratuito e non dovranno pagare le spese di iscrizione ai corsi promossi dalle Università di Bruxelles e di Lovanio.
La scadenza per partecipare al conferimento delle borse del Mae è fissata all’11 marzo. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina del Ministero degli Affari Esteri dedicata alle opportunità di studio e formazione all’estero. A questo link, invece, potete scaricare il bando ufficiale.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di lunedì 08 febbraio

Next Article

Cnr, create particelle di luce ad area nulla: strada aperta ai computer quantistici del futuro

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.