Bonus maturità, la polemica infinita: “Vogliono rinviare la sua abolizione”

bonus maturità
Bonus maturità, la polemica infinita. Si torna ad accendere la discussione intorno al bonus, dopo la notizia di qualche giorno fa, quando la Deputata Elena Centemero, responsabile scuola del PDL, avrebbe annunciato di presentare in sede di conversione del Decreto Legge n. 104/13 alcuni emendamenti con cui chiedere, tra le proposte, lo slittamento dell’abolizione del c.d. “Bonus di Maturità”.

“Riteniamo assolutamente inaccettabile – dichiara Alberto Campailla, Portavoce nazionale di LINK – Coordinamento Universitario – il tentativo di reintroduzione dello strumento del bonus di maturità che tante discriminazioni avrebbe determinato tra gli studenti nell’ambito del fallimentare sistema del numero chiuso che andrebbe immediatamente abolito”.

“Pur essendo consapevoli che la maldestra cancellazione del Bonus operata dal Governo durante lo svolgimento del test ha rappresentato essa stessa un’ingiustizia, ma appare evidente che l’ennesimo diterofront aggraverebbe ulteriormente il disastroso iter normativo che già tanti danni aveva prodotto sulle spalle degli studenti”.
Total
0
Shares
1 comment
  1. non è necessario rinviare l’abolizione del bonus è sufficiente ammettere al 1° anno delle facoltà che nel bando, relativo ai test di ammissione, avevano inserito il bonus, sia i ragazzi che sono risultati vincitori in base alla graduatoria stilata senza tenere conto del bonus sia i ragazzi che, nel caso in cui il bonus fosse stato applicato, sarebbero riusciti ad ottenere l’ammissione. In questo modo si salvano capre e cavoli e non si penalizza nessuno.

Lascia un commento
Previous Article

Mauro Ferrari, lo scienziato italiano con il compito di sconfiggere il cancro che tutto il mondo ci invidia

Next Article

“Io non c’entro niente”. L’appello di Simone Di Renzo arrestato per aver pestato uno studente all’Università di Milano

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.