Bonus lavoratori per COVID: tutte le indennità e come richiederle

Ecco tutti i nuovi bonus Inps per i lavoratori colpiti dall’emergenza Coronavirus e come richiedere le indennità disponibili

Sono disponibili nuove indennità per i lavoratori autonomi, parasubordinati e subordinati. Si tratta di misure straordinarie a favore di particolari categorie di soggetti le cui attività stanno risentendo dell’emergenza epidemiologica dovuta alla diffusione del contagio da COVID-19. Ecco tutte le informazioni sui bonus per lavoratori e come fare domanda.

BONUS LAVORATORI EMERGENZA CORONAVIRUS

Con l’entrata in vigore del c.d. decreto ‘cura Italia’ (decreto-legge n. 18 del 17 marzo 2020) sono state introdotte diverse misure a sostegno dei lavoratori, delle famiglie e delle imprese in risposta all’emergenza creata dall’epidemia da COVID. Tra queste rientrano particolari bonus lavoratori rivolti a coloro le cui attività e settori lavorativi sono state maggiormente colpite dagli effetti delle disposizioni adottate dal Governo italiano per contenere il contagio da Coronavirus.

L’erogazione dei benefici, che non sono soggetti a imposizione fiscale, è stata affidata all’Inps, che avvierà al più presto l’iter per fornire le prestazioni. L’Istituto nazionale di previdenza sociale, attraverso il messaggio n. 1288 del 20-03-2020, ha fornito intanto le prime informazioni sulle indennità previste per il mese di marzo 2020. Le istruzioni operative per l’assegnazione delle indennità per i lavoratori saranno illustrate in una circolare apposita che sarà pubblicata a breve.

Le agevolazioni non sono cumulabili e non possono essere richieste da chi percepisce il Reddito di Cittadinanza. Ecco tutti i bonus Inps disponibili e le indennità COVID-19.

INDENNITÀ LIBERI PROFESSIONISTI E COLLABORATORI COORDINATI E CONTINUATIVI

Importo: 600 euro.

Destinatari:
– liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020, compresi partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla Gestione separata dell’Inps;
– i collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla predetta data del 23
febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell’Inps.

Requisiti:
– non essere titolari di trattamento pensionistico diretto;
– non avere altre forme di previdenza obbligatoria.

INDENNITÀ LAVORATORI AUTONOMI ISCRITTI ALLE GESTIONI SPECIALI DELL’ASSICURAZIONE GENERALE OBBLIGATORIA

Importo: 600 euro.

Destinatari:
– artigiani;
– commercianti;
– coltivatori diretti, coloni e mezzadri.

Requisiti:
– non essere titolari di trattamento pensionistico diretto;
– non avere altre forme di previdenza obbligatoria eccetto la Gestione serapata Inps.

INDENNITÀ LAVORATORI STAGIONALI DEI SETTORI DEL TURISMO E DEGLI STABILIMENTI TERMALI

Importo: 600 euro.

Destinatari: lavoratori dipendenti stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020.

Requisiti:
– non essere titolari di trattamento pensionistico diretto;
– non avere rapporti di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020.

INDENNITÀ LAVORATORI AGRICOLI

Importo: 600 euro.

Destinatari:
– operai agricoli a tempo determinato;
– altre categorie di lavoratori iscritti negli elenchi annuali.

Requisiti:
– avere almeno 50 giornate di effettivo lavoro agricolo dipendente nel 2019;
– non essere titolari di pensione.

INDENNITÀ LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

Importo: 600 euro.

Destinatari: lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dello settacolo.

Requisiti:
– aver versato almeno 30 contributi giornalieri nell’anno 2019 al Fondo pensioni dello settacolo;
– aver prodotto un reddito non superiore a 50.000 euro nel 2019;
– essere titolari di un trattamento pensionistico diretto;
– non essere titolari di un rapporto di lavoro alla data del 17 marzo 2020.

I bonus lavoratori per COVID devono essere richiesti online, attraverso il portale web dell’Istituto nazionale di previdenza sociale. L’Inps sta provvedendo ad attivare le procedure telematiche per la trasmissione delle domande, che saranno rese disponibili entro la fine del mese di marzo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

#LaScuolaNonSiFerma, Azzolina e Salini firmano accordo Ministero dell’Istruzione-Rai per rafforzare la programmazione dedicata a scuola e famiglie

Next Article

Coronavirus, 29enne studente muore a Pisa. Università gli conferisce laurea

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.