Bologna, al via la trentesima stagione di scambi e soggiorni all’estero

images (18)Trentesima edizione di scambi e soggiorni di studio all’estero organizzati dall’Ufficio Giovani del Comune di Bologna.

Dopo la mostra fotografica dei giorni scorsi dedicata a 30 anni di storia e allestita   nella Manica Lunga di Palazzo d’Accursio (Piazza Maggiore 6), ci sarà a breve una pubblicazione che raccoglierà testimonianze, articoli e fotografie di molti degli oltre 15.000 giovani bolognesi che sono partiti e si sono fatti ambasciatori della città in giro per il mondo, dall’Australia agli Stati Uniti, dall’Africa all’Europa.

Di recente creazione anche  un blog, www.flashgiovani.it/inviaggiocolcomunedibologna, per tutti i viaggiatori, accompagnatori, per i genitori  che vogliono condividere i loro ricordi.

I programmi di scambi e soggiorni di studio Estate 2013, oltre alle mete tradizionali come Australia, Francia, Gran Bretagna, Irlanda e Malta, aprono le porte ad una nuova destinazione: la Cina.

I giovani viaggiatori bolognesi potranno così raggiungere una tappa importante, Hangzhou, città che Marco Polo definiva “la più nobile città del mondo e la migliore”. Il programma è online sul sito www.giramondo.org.

Ci si potrà iscrivere direttamente dal sito, utilizzando il modulo online opportunamente compilato. Sono previste quote agevolate per situazione economicamente svantaggiate.Per ulteriori informazioni: Ufficio Giovani: 0512194637-4667 – [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Premio Wired 2013, pubblicato il bando

Next Article

Visite guidate e concerti gratis a Palazzo Venezia

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.