Bando “On Demand”: in arrivo 2,1 milioni di euro per le scuole dalla Regione Lazio

20140113_111758-1024x768
La conferenza stampa in Regione di questa mattina

 

550 progetti presentati, 107 finanziati, di cui 78 solo a Roma e Provincia. Si è svolta questa mattina la presentazione alla stampa dei risultati del bando “on demand” per le scuole, promosso dalla Regione Lazio.

All’evento hanno preso parte il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, il vicepresidente e assessore a Scuola, Formazione, Università e Ricerca Massimiliano Smeriglio, e Paola Bottaro, responsabile della direzione generale regionale per i settori Formazione, Scuola, Ricerca, Università e Diritto allo Studio.

La Regione Lazio ha stanziato 2,1 milioni di euro per i progetti, la cui prima scadenza fissata era il 22 novembre. I primi progetti approvati sono stati 107, per la somma di 1,4 milioni di euro di investimento. Ma ci sono ancora a disposizione 700.000 euro in vista delle prossime scadenze, quelle del 27 febbraio e del 7 aprile.

Sono 289 le scuole coinvolte finora. Educazione ambientale, innovazione, qualificazione e internazionalizzazione dell’offerta scolastica, integrazione e lotta alla discriminazione e al bullismo, alfabetizzazione al linguaggio cinematografico, televisivo e crossmediale: questi gli ambiti che hanno riscosso maggiore successo.

Il presidente Zingaretti ci ha tenuto a sottolineare il rilancio del sistema scolastico, che deve fare dei luoghi della formazione dei veri e propri momenti critici, in cui i cittadini si formano, nell’ambito di un sistema che è oramai globale.

Sono questi i cinque progetti che hanno ottenuto i punteggi più alti

  1. “Strantirazzismo e la corsa di Miguel”: prevede incontri in circa 60 scuole in tutta la Regione (tra cui gli istituti Farnesina, Kant, Lucrezio Caro, Mamiani, Talete, Plinio, Stendhal, Uruguay) e coinvolgerà circa 6 mila studenti  con gare sportive in omaggio a Jesse Owens e Luz Long, atleti campioni della lotta  contro il razzismo.
  2. “Parto dall’orto: orti didattici a scuola per lavorare sull’educazione ambientale”: il progetto si rivolge a studenti e docenti delle scuole dell’infanzia statale e comunale Garibaldi e della scuola primaria Garibaldi dell’lstituto Comprensivo Via Ceneda di Roma e, più in generale, al territorio del Vll Municipio.
  3. “ORIENTA-MENTI: percorsi efficaci per scelte giuste”: progetto sperimentale di orientamento scolastico rivolto ad alunni, insegnati e genitori con il coinvolgimento di 5 scuole medie inferiori (seconda e terza media) di Roma e provincia per un totale di  630 ragazzi, 150 insegnanti e 300 genitori con obiettivo principale la diminuzione della dispersione scolastica.
  4. “Volley scuola 2014”: 21esima edizione del torneo studentesco di pallavolo, a cui parteciperanno più di 200 squadre provenienti da oltre 100 istituti di Roma e provincia. Oltre all’attività sportiva in diverse discipline legate alla pallavolo, sono previsti anche concorsi letterari, fotografici e cinematografici.
  5. “Gli altri siamo noi, idee e percorsi per una scuola interculturale”: le attività progettuali intendono creare una sinergia tra scuola-famiglia e territorio sulle tematiche dell’integrazione e della lotta alla  discriminazione. Saranno coinvolti 1280 tra studenti italiani e stranieri, oltre a 130 genitori e 45 docenti. Le scuole interessate sono state individuate nei quartieri romani Tiburtino, Torpignattara, Centocelle e Alessandrino.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ministero dell'Economia: bando per l'assunzione di 179 laureati

Next Article

Concorsone, ammessi i prof con 30/50 ai test preselettivi

Related Posts
Leggi di più

Tamponi a scuola, dal Governo arriveranno 92 milioni di euro ma i presidi attaccano ancora: “Le Asl non sono in grado di tracciare i contagi in classe”

Continua lo scontro tra il Ministero dell'Istruzione e i dirigenti scolastici ormai stremati dall'enorme carico di lavoro dovuto alla gestione dei casi Covid all'interno dei loro istituti. La sottosegretaria Barbara Floridia promette procedure più snelle e nuove risorse per far fronte all'emergenza. Giannelli (Anp): "Presidi ormai allo stremo".