Bando Imprenditori 2.0: 50Mila Euro a fondo perduto per idee d’impresa

Start-up Business Team Working in Office

La Federazione Nazionale delle Cooperative e Società di Imprese per l’Italia ha pubblicato il Bando 2019 – Imprenditori 2.0, un’iniziativa di formazione rivolta ai giovani che desiderano realizzare una cooperativa o altre forme di impresa. Al vincitore del concorso spetta un premio in denaro del valore di 50mila euro a fondo perduto. La domanda di partecipazione al bando scade il 31 dicembre 2019.
Imprenditori 2.0 è l’iniziativa promossa dalla Federazione Nazionale delle Cooperative e Società di Imprese per l’Italia, che ha l’obiettivo di incentivare lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali per la realizzazione di cooperative o altre forme di impresa.
Con Imprenditori 2.0, la FNCS, ente specializzato nell’erogazione di servizi informativi e di consulenza diretti a nuove iniziative imprenditoriali o in ambito giuridico-fiscale, vuole mettere in sinergia menti innovative e nuovi mercati, favorendo l’occupazione giovanile.
Il progetto Imprenditori 2.0 è stato ideato infatti per creare una rete territoriale nazionale lungo la quale intercettare risorse economiche, servizi, competenze e strumenti, e tessere nuove collaborazioni a sostegno delle nuove imprese.
Possono partecipare al bando Imprenditori 2.0 i giovani imprenditori di età inferiore a 40 anni, che siano in possesso di un’idea imprenditoriale per la costituzione di una cooperativa o altro ente “profit”.
È possibile partecipare singolarmente o in gruppo.
SELEZIONE
Le idee d’impresa saranno valutate da una commissione competente sulla base dei seguenti criteri:
– valore dell’idea: in relazione alle ricadute attese in termini economici, sociali e di creazione di posti di lavoro;
– contributo innovativo: originalità della proposta;
– qualità del team: competenze specifiche coerenti con la proposta;
– tempi di realizzazione: verifica coerenza cronogramma di azioni dirette all’attuazione progetto;
– impegno economico di medio – lungo termine: sostenibilità economica e finanziaria dell’attività imprenditoriale, affidabilità dei soci, capacità di gestione finanziaria, concretezza della rete di potenziali clienti;
– impatto ambientale lavorativo e creazione di nuovo lavoro: capacità dell’iniziativa di produrre nuovi posti di lavoro, anche nella prospettiva di medio/lungo periodo.
COME PARTECIPARE
Per candidarsi al bando di FNCS Imprenditori 2.0, è necessario compilare l’apposito MODULO di partecipazione e presentarlo, entro le ore 14:00 del 31 dicembre 2019, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata a: FNCS Federazione Nazionale delle Cooperative e Società – “Sportello della Solidarietà” – Via Luigi Schiavonetti, 270 – 00173 Roma (RM).
Coloro che reputano di possedere competenze specifiche sui temi del bando, dovranno invece inviare il CV all’indirizzo mail: [email protected], dove sarà possibile richiede qualsiasi altro tipo di informazione o chiarimento.
Sarà necessario inoltrare la documentazione suggerita nell’apposito modulo di partecipazione.
Tutte le successive comunicazioni in merito alla procedura concorsuale e selettiva saranno pubblicate sul sito web della Federazione Nazionale delle Cooperative e Società di Imprese per l’Italia.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorso Aeronautica: bando per 40 Ufficiali

Next Article

Clima, il Ministro Fioramonti a COP25. L’intervento alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Madrid

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.