Attentati Boston, fermati tre studenti

Attentato-Boston-15-aprile-2013-007-614x350

Tre studenti fermati dalla polizia in relazione all’attentato durante la maratona di Boston: sono due Kazachi e un cittadino americano, amici e compagni di stanza di Dzhokar Tsarnaev.

La procura statunitense ha accusato i tre ragazzi di aver ostruito la giustizia: dopo gli attentati, infatti, i tre avrebbero nascosto e distrutto uno zainetto e un pc appartenente all’attentatore Dzhokhar. Il materiale poteva costituire prove importanti per il processo.

Il cittadino Usa Robel Philippos è accusato invece di falsa testimonianza. I tre non sono considerati responsabili diretti degli attentati: il loro comportamento desta sospetti solo dopo l’esplosione delle bombe.

Intanto la Cnn ha mostrato una foto di due giovani che potrebbero essere tra i fermati. “Chi sa qualcosa ci scriva” – ha annunciato la polizia.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Polemiche al concertone: nudo sul palco

Next Article

Attore di "Mamma ho perso l'aereo" scambiato per un barbone!

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".