Arte per tutti

Iniziative primaverili dell’Accademia di Belle Arti di Napoli che quest’anno ha pensato davvero a tutti

“L’accademia svelata. Tra artisti di ieri, oggi e domani… alla scoperta dei tesori dell’Accademia di Belle Arti di Napoli”. Questo il titolo delle iniziative primaverili presentate dall’Accademia partenopea che quest’anno ha pensato davvero a tutti.
Dal 28 marzo al 27 giugno infatti ci saranno otto appuntamenti, tutti ad ingresso libero, rivolti ai più grandi con il progetto “Le parole dell’arte” e ai bambini con “L’accademia dei piccoli”.
In collaborazione con l’associazione “A voce alta” il progetto “Le parole dell’arte” disegnerà un viaggio tra opere d’arte, testi letterari e musica. Saranno tre incontri ai quali parteciperanno rispettivamente gli attori Patrizia Di Martino, Nico Ciliberti e Giovanna Giuliani con alcuni studenti dell’accademia. Lo scopo principale sarà quello di offrire sotto una nuova luce opere letterarie e visive, che andranno in tal modo arricchendosi di nuovi e più alti significati. Un altro obiettivo inoltre è quello di far avvicinare i giovani alla lettura delle opere classiche e contemporanee.
Non solo, anche per i più piccoli partecipare sarà davvero indimenticabile e creativo. Quest’anno infatti un’ampia sezione sarà destinata ai bambini proprio con “L’accademia dei piccoli”. Per i piccini ci saranno ben sei appuntamenti che metteranno in mostra la loro smisurata fantasia e creatività. Ogni incontro si svolgerà seguendo un tema e niente sarà lasciato al caso; le parole chiave saranno divertimento e apprendimento.
A chiudere queste iniziative saranno la visita guidata alla galleria e gipsoteca dell’accademia e una mostra delle opere di giovani artisti, provenienti da tutte le accademie di belle arti italiane, selezionati per il premio delle arti.
Quest’anno infatti sarà l’accademia partenopea ad ospitare le esposizioni, la premiazione e gli eventi di questo meraviglioso premio che si svolgerà il 16 giugno.
Programmi degni di nota dunque, ai quali vale davvero la pena partecipare!

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Giornalismo giovane

Next Article

Torna la “Race for the cure”

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.