Al via l’anno scolastico, Profumo promette: “Interventi edilizi e rivoluzione informatica”

Riprese da tutti i giornali le parole del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ieri ha presieduto l’ultima inaugurazione dell’anno scolastico del suo settennato. Un appello a ribellarsi a questa vergognosa e dilagante corruzione opponendo gli strumenti dell’antipolitica alla politica è stato il messaggio focale del discorso del capo dello Stato. Quello di Napolitano però non è stato l’unico messaggio d’auguri lanciato alla folta platea studentesca giunta da tutta Italia per assistere alla cerimonia.
“Una scuola più moderna, una scuola che sia in grado di formare i nuovi talenti  e rendere i nostri giovani padroni del loro futuro” –  le parole del Ministro Francesco Profumo che ha anche ringraziato Napolitano perché sotto la sua presidenza l’Italia ha avviato un processo di miglioramento del sistema scuola senza precedenti.

Edilizia scolastica e innovazione i punti salienti del programma di Profumo che intende lasciare al suo successore una fase  di trasformazione già avviata e a buon punto.
Sul palco magistralmente padroneggiato dal conduttore Rai  Fabrizio Frizzi i rappresentanti della spedizione italiana ai giochi olimpici di Londra.

Super applaudita la campionessa di scherma Valentina Vezzali, ma la vera ovazione è stata per Annalisa Minetti, la bellissima cantante/miss che nell’ultima edizione dei giochi paraolimpici si è messa in gioco addirittura come atleta guadagnando la medaglia dì bronzo per i 1500metri.

La bellissima atleta si è esibita in una performance canora che ha conquistato l’applauso del cortile d’onore. “Avevo una sola vita e non volevo sprecare questo dono d Dio” – la risposta dell’atleta ad un commosso Frizzi che le domandava come riuscisse ad eccellere in qualunque tipo di attività si impegnasse.

Tra gli artisti anche Riccardo Cocciante e Francesco  De Gregori. Ma anche alcune scolaresche hanno dominato la serata con esibizioni di danza o musica rap. Lodevoli iniziative che documentano l’impegno delle scuole di provenienza durante l’intero anno scolastico.

Tra le scuole presenti la Morvillo Falcone di Brindisi alla quale le massime autorità hanno espresso la loro solidarietà e vicinanza per la terribile morte di Melissa, vittima di un atroce attentato.

Ancora, scuole emiliane colpite dal sisma di maggio scorso e quelle di altre zone terremotate d’Italia, alle quali le autorità presenti hanno promesso interventi di ristrutturazione rapidi ed efficienti perché i giovani possano vivere in ambienti sani e accoglienti, in grado di stimolarne la crescita e la curiosità verso tutto ciò che è conoscenza.


Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Hong Kong un padre offre 50mln a chi sedurrà la figlia omosessuale

Next Article

Il figlio bamboccione di mamma orca

Related Posts
Leggi di più

Otto studenti su dieci a scuola in presenza: ecco i nuovi dati del Ministero sul rientro in classe. I docenti assenti sono l’8%

Il Ministero dell'Istruzione ha diffuso i dati sulle presenze a scuola nella settimana che va dal 17 al 22 gennaio. Tra Dad e Ddi le classi che stanno facendo lezione a distanza sono il 30% del totale. Il ministro Bianchi: "Numeri che dimostrano la bontà delle scelte fatte. Adesso regole più semplici per aiutare studenti e famiglie".
Leggi di più

Un’intera classe in sciopero contro il compagno bullo. I genitori: “Da due anni i nostri bambini vivono in un incubo”

Scoppia la protesta contro il bullismo in un istituto di Jesi, in provincia di Ancona. Quattordici genitori decidono di non mandare più i loro figli a scuola per la presenza di un bambino che avrebbe atteggiamenti violenti contro di loro, denunciando denti rotti, Amuchina negli occhi, insulti e minacce. La preside: "Problema c'è ma è stato ingigantito".