Accademia di Belle Arti, sesso durante la lezione on line: si dimette professore

Professore dell’accademia di Belle Arti di Urbino fa sesso con la partner al termine della lezione in Dad, ma ha dimenticato la webcam attiva.

Professore fa sesso con la partner al termine della lezione in Dad, ma ha dimenticato la webcam attiva.

Accademia di Belle Arti, non chiude la telecamera: scene hot di fronte a 20 studenti. “Una debolezza”. E si dimette. Il direttore: “Fatto grave”

Quanto può essere devastante la famigerata Dad, la didattica a distanza, al centro di polemiche e critiche da tempo? Purtroppo questa forma di insegnamento, cui la pandemia ha costretto molti docenti e studenti, può fare più danni di quello che si preveda, soprattutto se non si è almeno un po’ esperti d’informatica: lo sa, ormai, un docente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino che durante una lezione in video conferenza con gli studenti, pensando che la telecamera del suo computer fosse staccata, si è lasciato andare ad atti sessuali con un’altra persona. Una lezione a distanza via Internet con i suoi studenti che, per sbaglio, diventa a luci rosse.

La conseguenza immediata: dopo lo sbigottimento degli studenti, le dimissioni del docente, stimato accademico. 

Inevitabili le dimissioni di un docente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino che dopo aver aver spiegato l’argomento e, credendo di aver spento la webcam  si è scatenato in atti sessuali con un’altra persona davanti a tutti. 

L’incidente è accaduto prima delle vacanze di Natale: il professore era collegato, via internet, con i suoi studenti per una lezione in Dad; durante la lezione ha inserito un video a completamento dell’argomento spiegato e pensava di non essere più inquadrato dalla telecamera; invece i ragazzi, erano pochi in realtà i partecipanti al corso, hanno visto il docente compiere in diretta atti sessuali con un’altra persona, in casa sua. Alcuni sono rimasti esterrefatti e impressionati.

La scena ha fatto il giro dell’ateneo e il docente è stato convocato dal direttore dell’Accademia di Belle Arti, Luca Cesari, che ha convocato il docente: il passo successivo sono state le dimissioni da parte dell’accademico, che ha inviato anche una lettera agli studenti per esprimere il suo profondo rammarico. 

Il prof. è stato costretto a dimettersi dopo aver scritto una lettera di scuse. “Premesso che è un professore ottimo, anche molto seguito – ha dichiarato in una nota il direttore Luca Cesari – quel che è accaduto durante una sua lezione rappresenta un episodio molto grave nel contesto, ossia nell’ambito in cui ha avuto luogo e la reazione della direzione non poteva essere diversa da quella che è stata”.

Il docente credeva che la telecamera del computer fosse staccata. Convocato dal direttore dell’istituto, ha scritto una lettera agli alunni e ha fatto un passo indietro.

Leggi anche:

https://corriereuniv.it/2019/10/scandalo-a-luci-rosse-in-africa-sesso-per-voti-nelle-universita-levento-pirata/
https://corriereuniv.it/2019/04/universita-di-bari-sesso-e-soldi-per-passare-lesame-avviato-procedimento-di-sospensione/

Russia, il rap è nel mirino delle autorità. Divieti ai musicisti che parlano di violenza, sesso e droga

La ricerca – Senza sesso né acqua? Basta “rubare” DNA

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

#Mivaccinoperchè l'iniziativa video degli specializzandi dell'Università di Parma

Next Article

Scuola: Cts, nessun rinvio, scuola può tornare in presenza

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".