A Siena si studia la storia europea

Uno spazio in cui dare ai giovani la possibilità di confrontarsi con l’istituzione Europa, è questo “Lezioni d’Europa” il corso di formazione organizzato dall’Università di Siena che partirà il 28 febbraio e durerà fino al 18 maggio.

Lezioni d’Europa, il ciclo di seminari per conoscere la nostra storia

Uno spazio in cui dare ai giovani la possibilità di confrontarsi con l’istituzione Europa, è questo “Lezioni d’Europa” il corso di formazione organizzato dall’Università di Siena che partirà il 28 febbraio e durerà fino al 18 maggio. L’iniziativa, giunta alla terza edizione, è organizzata dal Centro di Informazione Europe Direct Siena in collaborazione con il Centro interdipartimentale di ricerca sull’integrazione europea (CRIE) – Centro di Eccellenza Jean Monnet, e con il supporto della Divisione Relazioni internazionali. Cuore delle attività è la volontà di infondere i valori di identità europea e conoscenza delle diverse realtà che l’istituzione racchiude.

Lezioni d’Europa 2012 presenta un programma che consentirà di guardare con maggiore consapevolezza al percorso storico e all’attualità dell’Unione europea, nonché alle sfide del futuro ed i complessi obiettivi sociali, politici, economici e giuridici che si intende raggiungere. Per comprendere l’attuale stato geopolitico dell’Europa bisogna partire proprio dalla conoscenza della storia, dalle primissime istituzioni di impronta europea che si sono poi sviluppate insieme fino a raggiungere la realtà odierna.

A partire dagli anni cinquanta l’evoluzione ha subito una spinta di grande rilievo che irreversibilmente ha condotto all’avvicinamento delle culture, dei popoli, fino all’unificazione monetaria.  Il primo ciclo di incontri mira a fornire le basi necessarie per intraprendere il percorso formativo di progettazione.

Gli appuntamenti saranno divisi in undici moduli: l’Europa tra politica e mercato, l’Ue tra riforme istituzionali e allargamenti: storia e prospettive, le pari opportunità nell’Ue e nei Paesi “vicini”, Le istituzioni e gli organi dell’Unione Europea, l’Ue, la politica ambientale e la sfida del cambiamento climatico, l’Euopa e le Regioni: partenariati e politica regionale dell’Ue, moneta unica e Banca Centrale Europea, programmi e finanziamenti dell’Unione Europea – programma LLP, introduzione all’europrogettazione, programma e finanziamenti dell’Unione Europea – programma cultura ed infine un secondo ed ultimo modulo di euro progettazione. Per iscriversi ai seminari www.unisi.it sezione eventi, Europdirect.

Martina Gaudino

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Udu vinto ricorsi al Tar: riammesso lo studente disabile

Next Article

Omaggio a Leopardi con croccantini e praline

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".