YouTube, addio al numero di ‘non mi piace’ dai video

Il pollice in giù spesso usato per campagne di odio e bullismo

YouTube ha deciso: il conteggio dei ‘non mi piace’ sotto ai video non sarà più visibile.

Ad oggi, YouTube, insieme a Reddit, è una delle poche piattaforme ad offrire agli utenti la possibilità di votare contro un contenuto, mentre social come Twitter, Facebook e TikTok spingono verso interazioni più positive e meno divisorie.

Instagram ha introdotto a maggio la possibilità di nascondere il monte di ‘mi piace’ dalle foto pubblicate. Come spiega il team di YouTube, spesso il pollice verso è stato utilizzato dagli iscritti per condurre campagne di odio e bullismo contro altri utenti. Nella fase di test, le modifiche hanno reso le persone “meno propense a cliccare il pulsante ‘non mi piace’ di un video per aumentarne il conteggio”. I navigatori potranno ancora cliccare il ‘non mi piace’, il che ottimizzerà i contenuti consigliati, ma il numero dei ‘dislike‘ non sarà più pubblico ma disponibile solo ai creatori del video.

“È un passo importante per ridurre i comportamenti che mirano a mettere a tacere e molestare i creator, in modo particolare quelli più piccoli e i canali che hanno appena cominciato a postare” spiega un portavoce sul blog aziendale.

Il post di YouTube che annuncia i piani per nascondere i conteggi dei ‘non mi piace’ è stato a sua volta non apprezzato da 33.000 persone, ottenendo più di quattro volte il numero di ‘mi piace’. Dopo la notizia, YouTube ha respinto le lamentele degli utenti secondo cui la mossa equivale a censura e protezione dei grandi marchi e inserzionisti.

Ansa

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Olimpiadi Nazionali di Robotica 2022, proroga iscrizioni al 15 dicembre

Next Article

La Crui vuole "un sistema di cooptazione" per reclutare ricercatori e docenti nell'università

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".