“Voci dal Colosseo”, arriva l’App che vi racconta i monumenti

illinois lottery

 

“Voci del Colosseo”, è italiana l’App che fa parlare i monumenti.

Via dei Fori Imperiali come non l’avete mai vista. Arriva direttamente dall’America la nuova App “Voci dal Colosseo” che permette di conoscere i monumenti della capitale come se si stesse al museo. Il meccanismo è semplice: basta puntare il telefonino (o il Tablet) sul monumento e scattare una fotografia; immediatamente dopo si riceverà tutta la spiegazione relativa alla sua storia e ai suoi protagonisti principali.

L’idea arriva da un ingegnere italiano, Alessandro Marianantoni, che in un’intervista alla “Stampa” ha raccontato la sua storia. “Voci dal Colosseo è un progetto sperimentale tra cinema e tecnologia che dà vita ai monumenti facendo rivivere la storia dei più grandi imperatori romani davanti agli occhi del visitatore. Tramite un linguaggio immediato, volevo raccontare delle storie di interesse culturale, cercando di coinvolgere anche i più giovani.

Grazie alla collaborazione con Fondazione Azzurra (organizzazione no-profit attiva a Los Angeles per la promozione della cultura italiana ndr), l’App offre, inoltre, la possibilità di ascoltare le storie dei monumenti romani direttamente dalle voci dei più grandi attori di Hollywood.

Quando si parla dell’Italia, Alessandro diventa malinconico. “Fuggito dall’Italia? Direi di no. Sono di Rieti, ho studiato all’Università de “L’Aquila”, ma ho sempre avuto una propensione al viaggio. Mi trovo a Los Angeles da 10 anni; qui ho molti amici di tutte le nazionalità. Ma devo dire che l’Italia mi manca”.

L’ultima parte del progetto è stata conslusa proprio in Italia, dove un gruppo di studenti internazionali e di professionisti del settore ha portato a compimento l’opera tra Roma e Rieti. Stando alle parole di Alessandro, però, la ricerca resta comunque difficile nel nostro Paese: “Presentare il progetto in Italia è stata solo una perdita di tempo”.
Raffaele Nappi

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Anche una sola sigaretta al giorno raddoppia le probabilità di morte improvvisa

Next Article

Ricercatrici precarie scoprono la causa della morte improvvisa

Related Posts
Leggi di più

Spari in classe, la prof adesso vuole querelare la Littizzetto

La docente colpita da alcuni pallini di plastica partiti da una pistola ad aria compressa ha intenzione di denunciare la comica torinese dopo le sue esternazioni in radio. "Se l'hanno colpita è anche colpa sua" aveva detto. Intanto per gli studenti protagonisti dell'episodio a scuola sono scattati i lavori socialmente utili.