Villamassargia, scuola innovativa

Oggi sigla protocollo d’intesa per scuola “Ilaria Alpi”
La scuola da zero a sei anni.  Costruita in moda da dare un’istruzione coerente e unitaria dai primi giorni di vita all’ingresso alle elementari. Il test sarà realizzato – per la prima volta in Sardegna, spiegano i protagonisti dell’iniziativa – a Villamassargia. Si chiama Polo per l’infanzia e prende il nome di Ilaria Alpi, la giornalista Rai uccisa a Mogadiscio nel 1994. Si tratta di una nuova organizzazione della Scuola dell’Infanzia statale “Fernando Meloni” e del Nido di Infanzia Comunale “Rosa Parks”. Il protocollo d’intesa sarà siglato oggi a Villamassargia.
“Stiamo iniziando un percorso virtuoso – spiega la sindaca Debora Porrà – l’asilo nido, da servizio a domanda individuale, diventa un servizio educativo integrato con la scuola statale. Con questo accordo, renderemo omogenei i servizi per i bambini da 0 a 6 anni, a partire dal prossimo anno scolastico. Ad esempio, il nido e la scuola materna avranno gli stessi orari di apertura, per garantire un miglior servizio alle famiglie”.
Una novità, almeno nell’isola. “Il protocollo d’intesa per la realizzazione del Polo d’Infanzia Ilaria Alpi – aggiunge la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Statale Meloni, Marta Putzulu – rappresenta la prima vera sperimentazione in Sardegna per la predisposizione e realizzazione di un curricolo in continuità verticale per la fascia 0-6 anni, con la progettazione e sperimentazione di pratiche educative, didattiche e d’intervento innovative che ricomprendono anche corsi di formazione per tutto il personale della scuola e di parent-training”.
Il protocollo d’intesa sarà firmato dall’Istituto Comprensivo “Fernando Meloni” e i Comuni di Villamassargia (capofila), Domusnovas e Musei. Alla sottoscrizione parteciperanno anche l’Assessorato regionale alla Pubblica istruzione e l’Anci. Il nuovo plesso che ospiterà in futuro il Polo Innovativo per l’Infanzia Ilaria Alpi, sorgerà nell’area edificabile tra le scuole medie e la pineta. Nelle prossime settimane verrà bandito il bando per la progettazione.
ansa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

#Staycremoso, arriva un'onda di positività per gli studenti universitari napoletani

Next Article

Assunzione docenti di sostegno, il Miur rischia il commissariamento

Related Posts
Leggi di più

Otto studenti su dieci a scuola in presenza: ecco i nuovi dati del Ministero sul rientro in classe. I docenti assenti sono l’8%

Il Ministero dell'Istruzione ha diffuso i dati sulle presenze a scuola nella settimana che va dal 17 al 22 gennaio. Tra Dad e Ddi le classi che stanno facendo lezione a distanza sono il 30% del totale. Il ministro Bianchi: "Numeri che dimostrano la bontà delle scelte fatte. Adesso regole più semplici per aiutare studenti e famiglie".