Viaggiare gratis in Europa: da oggi in palio 70mila biglietti riservati ai nuovi maggiorenni

Fino al 21 aprile è possibile richiedere i voucher gratuiti per effettuare un viaggio (di al massimo un mese) tra i Paesi dell’Unione Europea. Per farlo è necessario rispondere a un quiz sulle iniziative e la storia dell’Ue. L’iniziativa è riservata ai nati tra il 1 luglio 2003 e il 30 giugno 2004. La ministra Dadone: “Opportunità straordinaria”.

Viaggiare per l’Europa gratis: è l’opportunità fornita dalla Commissione Europea ai maggiorenni italiani mettendo a disposizione 70mila biglietti che potranno essere utilizzati per spostarsi tra i Paesi Ue.

“Parliamo – spiega la ministra per le politiche giovanili, Fabiana Dadone annunciando l’iniziativa sulla sua pagina Facebook – di 70mila biglietti che la Commissione Europea vuole mettere a disposizione dei fortunati maggiorenni. Lo scopo è far vivere ai giovani un’esperienza di vita in un contesto informale, promuovendo il senso di appartenenza all’Unione Europea e conoscerne cultura, popoli e storia. L’Europa è culla di pace, cultura e speranza per milioni di ragazze e ragazzi europei e la più grande conquista del nostro continente è proprio la libertà di movimento”.

Per vincere uno dei 70mila biglietti basterà soltanto rispondere a un quiz a scelta multipla sull’Unione europea, sulle iniziative promosse in favore dei giovani e sulle priorità politiche. Il viaggio avrà una durata minima di un giorno e massima di 30 giorni a partire dal 1 luglio 2022 al 30 giugno 2023.

Le domande potranno essere inoltrate da oggi, 7 aprile fino al 21 aprile 2022: l’iniziativa è riservata ai nati tra il 1 luglio 2003 e il 30 giugno 2004. Per inviare la domanda per viaggiare in Europa gratis è necessario compilare la scheda di iscrizione all’indirizzo internet https://europa.eu/youth/discovereu_it (CLICCA QUI).

LEGGI ANCHE:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Next Article

Concorso docenti: pronto ricorso al Tar per ammettere i prof bocciati ai quiz

Related Posts
Leggi di più

Elezioni, come si vota domenica 25 ed evitare di sbagliare

Le schede elettorali del 25 settembre, quella rosa per la Camera, la gialla per il Senato. Si vota tracciando un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto così espresso vale anche ai fini dell'elezione del candidato nel collegio uninominale e a favore della lista nel collegio plurinominal.