Premio Valeria Solesin 2021, la cerimonia di premiazione il 30 novembre. Simbolo di talento, meritocrazia e gender equality

valeria solesin
valeria solesin

Premio Valeria Solesin il 30 novembre la cerimonia di premiazione delle 12 tesi vincitrici e talk con Luciana Milani, madre di Valeria.

Proprio in onore della ricercatrice uccisa il 13 novembre 2015 al Teatro Bataclan di Parigi, è stato creato, assieme alla famiglia, un premio per universitari. Il 30 novembre si terrà la cerimonia di premiazione della Quinta Edizione del Premio Solesin. Sarà possibile partecipare in streaming o, su invito, in presenza al Palazzo delle Stelline di Milano.

Il Premio Solesin 2021 riconoscerà premi in denaro per un valore complessivo pari a 31.700 Euro.

Di fatti ogni anno, il premio Solesin è aperto a studentesse e studenti che abbiano discusso, presso qualsiasi ateneo italiano, una tesi per il conseguimento di una Laurea Magistrale.

Valeria Solesin 2021: il programma della giornata

Lo scopo è quello di raccogliere, valutare e premiare le tesi di laurea degli ambiti disciplinari di Economia, Sociologia, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Psicologia, Scienze della Formazione, Ingegneria, Statistica e Demografia.

E infatti, il Comitato Scientifico si compone delle persone che hanno ideato e sviluppato il progetto, e di importanti esponenti in quegli stessi ambiti.

Membri del Comitato Scientifico:

Presidente: Renata Semenza – Università degli Studi di Milano
Coordinatrice: Silvia Fontana – Institute for Economics and Peace

Marzia Barbera – Università degli Studi di Brescia
Olivia Bonardi – Università degli Studi di Milano
Paola Corna Pellegrini – Allianz Partners
Maria De Paola – Università della Calabria
Alessandra De Rose – Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Mariolina Garofalo – Università degli Studi di Salerno
Carmen Leccardi – Università degli Studi di Milano – Bicocca
Antonio Lo Faro – Università di Catania
Elena Mauro – Forum della Meritocrazia
Barbara Poggio – Università degli Studi di Trento
Paola Profeta – Università Commerciale L. Bocconi
Donatella Sciuto – Politecnico di Milano
Giuliana Scognamiglio – Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Salvatore Strozza – Università degli Studi di Napoli Federico II
Nicola Tedesco – Università degli Studi di Cagliari

Leggi anche:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article
patto italo-francese

Il patto italo-francese investe nella cultura: scambi culturali e servizio civile unificato

Next Article

Flash-mob di studentesse e studenti al Ministero dell’Istruzione per dire “no” alla violenza contro le donne

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"