Vaccini ai maturandi, la Lombardia dice no: “Nessuna corsia preferenziale per gli studenti dell’ultimo anno”

L’annuncio dell’assessora al Welfare Letizia Moratti. “Non ne abbiamo bisogno perché dal 2 giugno daremo il via libera alla fascia dai 16 anni in su”.
Una studentessa durante la prima prova dell’esame di maturità al liceo ginnasio Andrea Doria, 19 giugno 2013 a Genova. ANSA/LUCA ZENNARO

Se la Sicilia ha dato il via oggi alle somministrazioni dei vaccini per chi deve affrontare l’esame di maturità, la Lombardia non seguirà la stessa strada. Niente corsie preferenziali, dunque, per gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori.

“Noi non abbiamo bisogno di fare degli open day per i maturandi perché apriremo il 2 giugno la fascia dai 16 in su” ha specificato oggi l’assessora al Welfare della Lombardia, Letizia Moratti, a margine della visita all’Istituto europeo oncologico a Milano (Ieo), in riferimento alla possibilità di dedicare giornate specifiche per le vaccinazioni dei maturandi, come sta facendo il Lazio e come invece ha attuato da oggi la Sicilia.

“Siamo assolutamente fiduciosi di poter vaccinare tutti i maturandi entro quelle che possono essere le date di fine scuola e inizio vacanza” ha ribadito la Moratti. Nonostante, quindi, l’apertura delle prenotazioni il 2 giugno c’è il rischio che si arrivi alle somministrazioni a luglio. Proprio per questo motivo ci si potrebbe attivare anche per verificare altre opportunità. Al momento, però, la Regione Lombardia “non lo ritiene necessario, ma monitorerà in maniera molto attenta” ha concluso l’ex ministra.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

BNL Lavora con noi: opportunità di assunzione

Next Article

Per il senatore Pillon le donne sono buone ad accudire. E attacca l'Università di Bari sugli sconti alle ragazze

Related Posts