Università di Padova, tangenti per i lavori: due arresti

Un dirigente dell’Università di Padova e un imprenditore edile sono stati raggiunti da un provvedimento restrittivo per tangenti inerenti ai lavori di manutenzione dell’ateneo euganeo. Si tratta di Ettore Ravazzolo, dirigente dell’Area Sicurezza ed Edilizia e Sicurezza dell’ Università di Padova, e dell’imprenditore Massimiliano De Negri, che opera nel settore di tinteggiatura e piccole opere murarie. Sono accusati di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio e turbata libertà degli incanti. I fatti si riferiscono al 2016. I provvedimenti sono stati notificati dalla sezione di polizia Giudiziaria della procura di Padova che ha inoltre disposto perquisizioni nei confronti di imprenditori e dipendenti dello stesso ateneo patavino.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Brexit: Fuga di massa dei cervelli dalle università. A rischio soprattutto Economia e Lingue

Next Article

La rassegna stampa di mercoledì 15 novembre

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale